eventiinbus2017

[Coldplay.com] Intervista: il regista Mat Whitecross parla del video di Paradise

Mat ci racconta i dettagli della storia sul video che ha fatto con gli elefanti...

Ciao Mat, come stai?
Sto bene, grazie. Anche se sono nella fase di impachettamento per traslocare, e non è una cosa divertente.

Dunque, parliamo del video di Paradise. Come hai fatto a diventarne il regista?
Beh, credo ci siano stati un paio di altri tentativi per questo video che non hanno funzionato, per non so bene che motivo.

E tu sei come il numero di emergenza per i video last-minute dei Coldplay?
Credo proprio di esserelo! La linea telefonica diretta dei video! Chris mi ha chiamato poco dopo mezzanotte, lui si trovava in Sud Africa. Ha detto solo, "Che stai facendo di bello?" E stranamente mi trovavo nel mezzo dei tagli ad alcune registrazioni live che avevo fatto a loro per un altro progetto, così gli ho risposto, "Beh, in realtà sto lavorando per voi." E lui, "OK, c'è mica la possibilità che tu riesca a prendere un aereo per il Sud Africa domani mattina?" E, stranamente, avevo una settimana libera davanti a me prima di inizare a lavorare seriamente sul film Spike Island.

Allora hai detto di sì?
Gli ho chiesto perchè sarei dovuto andare. Lui mi ha detto che avevano un'emergenza e che dovevano fare il video per Paradise entro i successivi uno/due giorni. Mi ha chiesto se potevo farmi venire in mente un'idea entro due ore, poi fargliela sapere e salire su un aereo per il Sud Africa la mattina dopo per realizzarla. Avevano due giorni di pausa e volevano registrare in quel poco tempo.

E' da pazzi.
Lo so! Ma ogni video che abbiamo fatto è stato quasi sempre una cosa dell'ultimo secondo, quindi suppongo di essermi ormai abituato. Questa volta però abbiamo superato il limite. Il video di Paradise doveva essere già pronto da due settimane e ancora non sapevamo quale fosse l'idea da sviluppare. Così mi sono seduto a pensare per un paio d'ore cercando di farmi venire un'idea, cosa abbastanza difficile considerata la pressione che avevo addosso! Ho preso nota di una paio di idee e le ho mandate a Chris via email. E appena ho cliccato su Invia, ho ricevuto l'sms più lungo della mia vita.

Da Chris?
Si. Era di circa 400 righe e diceva, "Non preoccuparti, mi è venuta un'idea, mi vestirò da elefante che pedala un monociclo. Devi portare quattro vestiti da elefante e un monociclo". E poi parlava della storia. Sembrava che ce l'avesse già tutta nella sua testa. Ad essere onesto, non sapevo se mi stesse prendendo in giro. Sapevo che soffriva un po' di jet lag. Così li ho mandato un sms di risposta chiedendogli se era serio, e lui ha risposto che lo era assolutamente.

E così hai dovuto trovare un monociclo e quattro vestiti da elefante, di fretta?
Esattamente. L'intera squadra dei Coldplay era lì per aiutarci - Vicki, EJ e Phil - a trovare tutto e, ovviamente, il biglietti aerei per il Sud Africa. Ho chiamato Chris Ross, un mio gran amico che ha girato Sex & Drugs & Rock & Roll e gli ho chiesto se era libero per prendere un aereo con me entro quattro ore. Fortunatamente un lavoro che doveva fare a Manchester era appena stato posticipato, quindi poteva venire. Abbiamo ricevuto un bel po' di sguardi di stupore in dogana a causa dei vestiti da elefante.

mw

Alla fine dove li avete presi?
Beh, mi ero immaginato che sarebbe stato un vestito da elefante abbastanza sofisticato e realistico. Ho lavorato con questo ragazzo che si occupa di effetti speciali e protesi, così gli ho telefonato e chiesto se poteva disegnare una testa da elefante che sembrasse vera e bella e avesse tutte le caratteristiche giuste. Mi ha detto, "Certo, richiederà probabilmente due mesi per essere fatta, quanto tempo hai a disposizione?" E così gli ho detto, "Um, circa tre ore. Sto andando adesso in aeroporto."

Cosa hai fatto?
EJ aveva trovato in internet un vestito di cui Chris mi aveva mandato una foto. E io gli ho risposto, "Non essere ridicolo! E' davvero di pessimo gusto!" Ma era convinto che fosse perfetto. Ed in quel momento ho capito che voleva sembrasse meno curato e più spontaneo possibile. Così abbiamo comprato quello dal sito di costumi. Siamo riusciti a noleggiare quello che Guy indossa - che è stato un po' più costoso - e anche se è di una migliore qualità, in realtà è molto meno espressivo.

Ed era Chris a pedalare sul monociclo, vero?
Si. Gli avevo chiesto se dovevamo trovare qualche monociclista locale e lui ha detto che da piccolo sapeva farlo e quindi l'avrebbe fatto lui. Era da 20 anni che non saliva sopra uno, ma sembrava pensare che sarebbe stato come montare di nuovo su una bicicletta. Anche se era vestito da elefante. Così abbiamo guidato fin nel mezzo della savana e lui è salito sul monociclo ed io ero già pronto a vederlo col culo per terra e quella sarebbe stata la fine del video! Ma è stato fantastico. Il resto della squadra stava montando le cose da un'altra parte, così io e Chris abbiamo iniziato a filmare.

Molte persone hanno pensato che non fosse Chris a pedalare per tutto il tempo.
Oh era veramente lui. C'era qualcosa di davvero perverso nell'avere uno dei visi più riconoscibili della musica coperto da una testa di elefante. Ho continuato a chiedergli di togliere la testa di tanto in tanto per far capire che era lui, ma è stato davvero riluttante. Diceva che l'obiettivo era proprio che le persone non lo riconoscessero. Ma gli ho spiegato che alcune persone avrebbero pensato che era troppo occupato per mettersi a girare il video. Alla fine, dopo molto tempo a convincerlo, io e Phil siamo riusciti a fargli togliere la testa per una ripresa, che è quella che si vede nel video.

Ma per tutto il resto del tempo è lui?
Si. Ha insistito di essere lui. Continuavo a dirgli che nessuno avrebbe mai saputo che non era lui, e lui mi diceva, "Io lo saprò"! Quindi, ha fatto tutto lui. Anche le parti che abbiamo registrato a Londra in metro, era sempre lui.

zookeeps3

Come hanno reagito le persone?
Beh, nel classico modo dei Londinesi, troppo presi per curarsene, quindi per la maggior parte del tempo si sono rifiutati di riconoscere che erano seduti vicino ad un elefante nella metro o che ci fosse una videocamera che li stava riprendendo. Ad un certo punto era seduto vicino ad una suora. Non ha mai alzato la testa, ma quando si è alzata per scendere si è avvicinata e ha detto, "Spero davvero di non avervi rovinato il film."

Il piano è sempre stato quello di fare le riprese in Sud Africa e a Londra?
Si. L'idea di Chris è sempre stata quella di un elefante che scappava dallo zoo per andare a ritrovare i suoi amici.

In quale zoo avete fatto le riprese?
Stranamente, abbiamo trovato questo posto che si chiama Paradise Wildlife Park, che si trova poco fuori Londra, e abbiamo girato là.

Sei contento del video?
Lo sono davvero. E la reazione è stata fantastica. E' stato davvero bello fare qualcosa così di fretta senza pensarci su troppo. E' stato come tornare al college. Quando eravamo all'università assieme, quando registravano una canzone, io e Chris uscivamo la sera stessa e filmavamo lui che faceva stupidate come andare in giro nel carrello di un supermercato o cose simili e il giorno dopo facevamo l'editing del video. Quando facevamo queste cose le idee ci venivano mentre stavamo filmando. Con i video musicali che ci sono adesso, tutto è progettato con largo anticipo. Quindi è stato bello tornare indietro nel tempo e crearlo mentre stavamo registrando.

zookeeps1

Anche il resto della band è stato coinvolto?
Totalmente. Poveri, avevano un giorno di pausa in Sud Africa e abbiamo guidato per tre ore nel mezzo del nulla, siamo arrivati nel posto che avevano scelto il giorno precedente prima che ci venisse detto che non ci era permesso girare là, così siamo risaliti in macchina e abbiamo guidato per altri 90 minuti finchè il sole per poco non tramontava. Mai una volta hanno detto, "Aspetta un secondo, ci ha trascinati qui, guidando per quattro ore e mezza, e non si vedranno nemmeno le nostre facce?" Sembravano essere molto partecipi della cosa.

E, come dicevi, la reazione al video è stata fantastica.
Sembra proprio di si.

Sembra che molte persone abbiamo avuto una reazione piuttosto emotiva. Si è parlato di molte lacrime versate.
Oh, che bello. E' davvero bello aver fatto qualcosa che nessun altro ha fatto. Eravamo un po' preoccupati che gli U2 se ne uscissero con un video di giraffe su pedalò subito prima di noi, ma per fortuna non è successo. Penso che a volte i Coldplay vengano accusati di prendersi troppo sul serio. Lo fanno con la loro musica nella maniera più assoluta, ma mai con sè stessi. Credo sia stato bello per loro divertisti un po'. E' stato come tornare al college per loro. Ma credo che la dinamica di quei tempi ancora si veda nella band.

Quindi sembra che sia stata proprio un'avventura per te.
Lo è stata davvero. All'inizio pensavo non ci fosse pressione, perchè era tutto così last-minute che anche se l'avessimo scazzato completamente, non avrebbe fatto tanto differenza. Ma quando sei lì, capisci che non vuoi deluderli. Ci siamo divertiti molto a farlo, ma dovevamo anche far si che il video finale fosse buono.

Cosa che fortunamente è successa.
Grazie. E' stata certamente un'esperienza. Ad esempio, la parte in cui l'elefante balla di fronte al muro con i graffiti è stato girata in una zona davvero pericolosa di Città del Capo. Quelli della sicurezza non potevano credere che fossimo là, ma Chris ha semplicemente indossato il suo vestito da elefante e ha fatto quello che doveva fare. E siamo entrati in quel negozio di biciclette cinque minuti prima di iniziare a girare, e abbiamo chiesto al ragazzo che aggiustava le biciclette se volesse far parte del video. Era molto timido, ma sembrava sempre più convinto. Finchè Chris si è tolto la testa e tutti hanno capito chi era. Erano anche stati al concerto. Quindi, è stato divertente. Sarebbe bello cercare di farne uno allo stesso modo un giorno.

Ultima domanda, chi ha interpretato i guardiani dello zoo nel video?
Beh, abbiamo fatto un'audizione con circa cento attori per quella parte, ma alla fine il nepotismo ha vinto e Chris ha scelto il quinto membro della band, Phil Harvey, e Tim Crompton dei The High Wire. Era rimasto colpito dal loro movimento di anche quando avevano impersonato Elvis per Christmas Lights, oltre alla loro puntualità. Ma soprattutto erano disposti a lavorare gratis. L'intenzione originale era di farli riunire con Simon Pegg, ma purtroppo l'ego mostruoso della superstella di Tintin e le sue insensate richieste hanno reso questa cosa impossibile.

zookeeps2

amsterdam

Ideatore e sviluppatore di Coldplayzone, Gabriele è un webdesigner milanese emigrato in Sicilia nel 2004 (per scelta di vita), il quale sente il desiderio di creare un 'posto' online [ zone ] da condividere con tutti gli appassionati di musica, in particolare quella dei Coldplay. Grande appassionato di musica inglese e di tutto ciò che si possa definire 'British'.