eventiinbus2017

[Charts & Sales] Introduzione

La carriera musicale dei Coldplay ha inizio con Safety, un EP che rappresenta il primo vero lavoro della band, messo in vendita il 18 maggio 1998 con una tiratura di 500 copie. Di questa pubblicazione non è più disponibile nessuna copia sul mercato ma, molto sporadicamente, qualche collezionista mette a disposizione su eBay la propria copia personale del disco. Secondo alcune stime, il valore commerciale di tale pubblicazione si aggirerebbe attorno ai 2.000 euro.

Nel febbraio 1998, con una tiratura limitata a 2.500 copie, entra nei canali di vendita un secondo EP targato Coldplay. Si tratta di Brothers & Sisters e, quasi come per il suo predecessore, tutt'oggi vi sono poche disponibilità all'acquisto.

Nell'ottobre 1999 nasce il terzo EP The Blue Room. All'interno, il singolo Brothers & Sisters assicura ai Coldplay un passaggio quotidiano della canzone su Radio One.

E veniamo all'era-Parachutes. Dopo tre EP privi di hit (privi, cioè, di almeno una canzone entrata nella Top 50 anglosassone), viene pubblicato il singolo Shiver, che entra nella Top 40 Single (raggiunge la 35ª posizione) e porta il nome Coldplay su MTV. Si giunge poi a Yellow che si colloca alla 4ª posizione della UK Singles Chart.

I tempi sono quindi maturi per ospitare l'uscita del primo vero e proprio album di Martin e soci. Parachutes entra direttamente in prima posizione nella UK Albums Chart. L'etichetta, la Parlophone, non si aspetta un tale riscontro di pubblico e di critica e stima erroneamente una vendita complessiva di circa 40.000 copie della pubblicazione. E invece, a Natale del 2000 (dopo soli 5 mesi dall'uscita), i Coldplay hanno già venduto oltre 1.600.000 copie nel solo Regno Unito.
Nel 2002, è così grande l'eco di Parachutes che i Coldplay si aggiudicano il premio Best Alternative Music Album ai Grammy Awards. Negli Stati Uniti Parachutes diventa doppio disco di platino.

A Rush Of Blood To The Head, secondo album della band, conferma le prime impressioni positive relative alla band. Nel dicembre 2003, la pubblicazione riscontra un successo così grande da far ritenere Martin e compagni band dell'anno secondo i lettori della prestigiosa rivista Rolling Stone, la quale più tardi considererà A Rush Of Blood To The Head uno dei 500 album migliori del Secolo (posizione 473) . Grazie a questo disco, i Coldplay portano a casa due Grammy: uno nel 2003 e uno nel 2004 (Record Of The Year con Clocks).
Il gruppo, inoltre, conquista un altro riconoscimento. La cover 2000 Miles, disponibile solo in 'downloadable version' dal sito ufficiale della band e messa a disposizione per puri scopi benefici, diventa il brano più venduto su Internet nel Regno Unito nel 2004.

X&Y è, non a caso, l'album che proietta i Coldplay nell'Olimpo dei big della musica. Commercializzato a partire dal 6 luglio 2005, il disco risultata essere il più acquistato nel 2005 nel mondo con 8.300.000 copie vendute. Al debutto, tocca la prima posizione in 28 Paesi ed è il secondo album venduto più velocemente nell'intera storia delle charts anglosassoni.

Con Viva La Vida Or Death And All His Friends, i Coldplay sbaragliano ogni record di vendita. Preannunciato come l’album più atteso del 2008, ha visto salire la quota dei download gratuiti del suo primo singolo Violet Hill (dal sito ufficiale della band) a 2.060.000.
Nella prima settimana di vendite, il quarto disco del gruppo tocca la prima posizione in oltre 20 Paesi e costituisce, di fatto, la pubblicazione più venduta fino ad ora su iTunes.
Si tratta, inoltre, dell’album più richiesto, prenotato e preordinato sui canali di vendita telematica come Amazon, HMV.com e Play.com.
Il 23 giugno 2008, Viva La Vida Or Death And All His Friends entra di diritto nella storia del panorama musicale internazionale, poiché il secondo singolo Viva La Vida raggiunge la prima posizione in classifica sia in Regno Unito sia negli Stati Uniti, battendo il record stabilito da Rod Stewart (il quale aveva visto il suo brano ‘Maggie May’ issarsi in cima ad entrambe le charts nel 1971).
Il 3 luglio 2008, un altro primato mondiale. Viva La Vida Or Death And All His Friends diventa infatti ufficialmente il disco più venduto dell'intera storia delle pubblicazioni musicali in formato digitale. In sole due settimane, il nuovo lavoro della band di Chris Martin vende 354.000 copie in formato digitale, battendo il precedente record di vendite digitali totali di un album, appartenuto a 'Continuum' di John Mayer (fermatosi ad oggi a 353.000 distribuzioni, avviate a partire dalla data di pubblicazione dell'album, cioè settembre 2006).

Il 24 Novembre 2008 arriva Prospekt's March EP, una sorta di 'fratello minore' di Viva La Vida Or Death And All His Friends. Grazie a questa nuova release, i Coldplay incamerano altre 543.000 copie vendute.

Nel 2009, i Coldplay hanno ottenuto anche due prestigiosi risultati a livello nazionale: sono infatti i '34imi artisti del decennio (2000-2009)' negli Stati Uniti, grazie alle 14.604.000  copie vendute delle loro pubblicazioni, mentre in Italia sono i '7° artisti del decennio (2000-2009)', in virtù delle 1.100.000 (circa) copie acquistate delle loro produzioni.

Nel 2011, i Coldplay suggellano la loro supremazia di big band con il loro Mylo Xyloto. Il nuovo album raggiunge la vetta della classifica degli lp più venduti di ben 34 Paesi. Nel Regno Unito, diventa il loro quinto album su cinque a debuttare in prima posizione, vendendo 208.000 copie nella prima settimana, stabilendo il record di vendite digitali nella prima settimana di commercializzazione con 83.000 copie commercializzate e diventando l'abum rock più venduto in UK del 2011 con 908.000 copie. Con Mylo Xyloto, i Coldplay diventano i terzi artisti a debuttare in prima posizione con i primi cinque album dopo i Beatles e gli Oasis. E col singolo di punta, Paradise, conquistano il riconoscimento di 'miglior singolo rock del 2011' grazie alle 410.000 commercializzazioni del brano.
Contemporaneamente, Mylo Xyloto diventa il terzo album dei Coldplay a debuttare in prima posizione anche nella classifica Billboard degli Stati Uniti, vendendo 447.000 unità nella prima settimana di rilascio.
Si stima che Mylo Xyloto abbia venduto in tutto il mondo quasi 8 milioni di copie (sebbene alcuni conteggi riportino 6 milioni di commercializzazioni, costituendo la stima più verosimile al riguardo).

Si ritiene che, dagli inizi della loro carriera ad oggi, i Coldplay siano fra gli artisti musicali di maggior successo della storia in virtù di oltre 60 milioni di copie complessivamente vendute in tutto il Mondo.