eventiinbus2017

[Coldplay.com] Intervista a Will (#1)

Ciao Will. Dove sei?
Sono a Parigi, nel camerino di Bercy.

Com'è andato finora il tour Europeo?
Molto bene grazie.

Ti sembra diverso dal tour Nord Americano?
Si, lo è. Abbiamo leggermente cambiato la setlist. Per il tour Americano ci sentivemao di dover andare lì fuori con le pistole scintillanti pronte a sparare ma in realtà non ci sentivamo ancora molto soddisfatti di due delle nuove canzoni. Ma credo che ora che l'album è fuori da un po' più di tempo, le persone stanno imparando le canzoni. Poi abbiamo anche avuto persone come Phil che ci hanno detto di come Cemeteries Of London, ad esempio, stia andando molto bene in Europa e in internet. Così abbiamo pensato, proviamo ad allungarla un po'. Ci saranno un paio di aggiunte, e Cemeteries è la più importante.

Dev'essere bello continuare a cambiare le carte in tavola.
Assolutamente si. Mantiene le cose fresche. Il nostro problema in passato è stato che ci fermavamo su una setlist e ci piaceva così tanto che non tendevamo più a cambiarla.

Il pubblico Europeo si differenzia molto dal pubblico Americano?
Dipende da pubblico a pubblico, davvero. Ma sembra che in Francia Viva la Vida piaccia davvero tanto. Non ci sentivamo di essere andati bene come avremmo potuto in Francia. Credo che l'aggiunta della bandiera francese sulla copertina probabilmente non ha fatto tutti questi danni! Ma Viva è veramente decollata quando abbiamo suonato a Lione. Anzi credo che quello sia il miglior concerto che abbiamo fatto finora. E' stato davvero bello.

Da che punto di vista?
Le reazione generale alle canzoni. Siamo abituati ad avere il pubblico che canta le canzoni più famose e applaude educatamente durante le altre. Ma a Lione sembrava veramente come se tutte le canzoni fossero da numero uno nelle classifiche. Ed è una sensazione molto bella.

Ovviamente il cambiamento maggiore per te in questo tour è che canti.
Davvero! E' abbastanza difficile, perchè quella parte del concerto è difficile dal punto di vista logistico. E' difficile che le chitarre e i microfoni si sentano bene lassù nel mezzo del pubblico. In più Chris canta la prima canzone, poi canto io ma lui ha una voce molto più potente della mia. Quindi è abbastanza difficile bilaciare il tutto e farlo bene. Ma sta andando per il verso giusto.

Deve essere molto strano aver suonato la batteria con la band per dieci anni e poi inziare a cantare all'improvviso.
Ho sempre fatto i controcanti, ma, si, è abbastanza strano. Non mi sono mai sentito di avere una voce da cantante. E' una voce piuttosto anonima, credo, che si fonde bene nei controcanti. Ma sto cercando di espandere il mio repertorio. Non l'ho ancora fatto, ma mi piacerebbe..

Cos'altro potremmo aspettarci da te?
Stavo pensando, forse, a un pezzetto di Bon Jovi.

Questo potrebbe rappresentare l'inizio di una carriera solista di Will Champion?
No, davvero. Probabilmente la fine.

Allora, secondo i giornali, voi ragazzi siete andati a vedere la partita di calcio tra Andorra e Inghilterra prima del concerto a Barcellona di sabato.
Si, abbiamo visto il primo tempo. Siamo dovuti scappare poi. Siamo toranti al palazzetto giusto prima delle 9 ed eravamo sul palco circa mezz'ora dopo.

I giornali dicevano che avevate ritardato il concerto per vedere tutta la partita.
No, assolutamente no. Era davvero scritto sui giornali? Se lo avessimo ritardato, saremmo stati per tutta la partita e non ce ne saremmo andati dopo il primo tempo!

Com'è stato il primo tempo?
Davvero tranquillo. Era strano, in realtà, essere ad una partita fuori casa ed essere in mezzo a qualcosa come diecimila inglesi e probabilmente 500 andorriani. Grande stadio, comunque. Era lo stadio olimpico, sulla collina.

Hai qualche consiglio per l'allentore dell'Inghilterra, il sig. Capello?
Um, credo fosse ovvio dove fossero i problemi già dal primo tempo e credo che li abbia corretti molto bene. Ha fatto avanzare Joe Cole sulla sinistra, una mossa molto buona, perchè Downing non stava giocando particolarmente bene. Volgio dire, nel primo tempo, che è finito senza gol, non ci ha ispirato molta confidenza. Ma poi, come abbiamo poi discusso io e Jonny, è quasi impossibile giocare contro una squadra che ha dieci uomini dietro la palla sempre, che non è venuta per segnare, men che meno per vincere. Ma l'Inghilterra ha giocato bene. Non credo sia andata così male come qualcuno ha riportato. Alla fine hanno ottenuto la vittoria comunque.

Torniamo ai Coldplay, la settimana scorsa abbiamo paralto con Albert Hammond Jr, che ci ha detto che scegliete i vostri gruppi spalla.
Assolutamente si. Se sono disponibili e se vogliono farlo. Non obblighiamo le versone a venire in tour con noi!

Ti sono piaciuti i tre che avete avuto finora? [Albert, Santogold e Shearwater].
Si, sono stati tutti magnific, ad essere onesto. Siamo stati molto fortunati.

E cosa stai ascoltando ultimamente?
In realtà sto ascoltando soprattutto "Learn Spanish with Michel Thomas".

Come sta andando?
Muy bien gracias.

Ottimo!
Mi piace davvero cercare di imparare lo spagnolo. E' sempre stato un mio obiettivo parlare bene un'altra lingua, quindi sto cercando di arrivare alla fine.

Presumibilmente puoi arrivare solo fino ad un certo livellove con le lezioni in CD?
Ma in realtà sono molto buone. Ti danno una grande confidenza sin dall'inizio. E' fantastico.

Hai anche ascoltato musica?
Eugene Francis Jnr and the Juniors sono un'ottima band che ho scoperto. E' roba che si basa sul folk, ma è anche un po' elettronica, con un sacco di cantanti. Ci sono circa nove di loro nella band e sono assolutamente fantastici. Vi consiglio vivamente di vedere il loro sito appena potete.

Ora, parliamo della tua batteria. Ci sono dei cambiamenti per questo tour?
Solo nella coloraizone. Tutti i nostri strumenti sono stati dipinti dalla nostra adorata assistente Vicki. Ha fatto un lavoro fantastico - molto di più e oltre di quello che avrebbe dovuto. Ogni singolo pezzo dipinto nella nostra collezione di strumenti è stato fatto da Vicki.

Wow.
Lo so. E' un'artista davvero piena di talento.

Consumi un sacco di pelli?
Normalmente vengono sostituite per ogni concerto, direi. Per qualche motivo non rompo più tante bacchette come in passato, però. Di solito ne rompevo davvero tante. Credo di aver trovato quelle giuste.

Che tipo usi?
Sono Pro-Mark 5Bs, credo.

Cosa le differenzia rispetto alle altre?
Sembrano molto più robuste. O forse sono io che mi sto rammollendo a causa dell'età.

Beh sembra che vi stiate tutti godendo il tour.
Per ora tutto bene, si. Siamo davvero contenti che l'album sia andato bene e che le persone sembrino apprezzarlo. Questa sarebbe una conversazione molto diversa se non fosse andato così bene. E siamo altrettanto conenti che Viva stia andando bene come singolo. Per un bel po' di tempo non era nemmeno destinata a finire nell'album.

Il che sarebbe stata una pazzia.
Beh è divertente perchè ci è voluto un sacco di tempo perchè venisse fuori giusta. E' questo è successo praticamente alla fine.

E poi è diventata il vostro successo più grande.
Si, di sempre. Senza ombra di dubbio.

E' anche un futuro canto da stadio.
Oh, si, sicuramente. Dicevamo che vogliamo dare il foglio con gli accordi a chiunque suoni la tromba nelle partite dell'Inghilterra. Sarebbe bellissimo se fosse cantata sugli spalti.

amsterdam

Ideatore e sviluppatore di Coldplayzone, Gabriele è un webdesigner milanese emigrato in Sicilia nel 2004 (per scelta di vita), il quale sente il desiderio di creare un 'posto' online [ zone ] da condividere con tutti gli appassionati di musica, in particolare quella dei Coldplay. Grande appassionato di musica inglese e di tutto ciò che si possa definire 'British'.