eventiinbus2017

[Lorford's Antiques.com] A casa con Guy Berryman

Come descriveresti lo stile della tua casa? 
Mi piacciono stili diversi di arredamento di interni – di campagna, nordico, anni 50, industriale…ma l’ importante per me è che l’arredamento di una casa sia coerente con lo stile della costruzione. Dato che vivo una casa di campagna di pietra a Cotswold, il mio stile predilige mobili d’epoca – ma anche un mix di stile inglese, francese e nordico.
 
Qual è la tua stanza preferita della casa e perché? 
Come la maggior parte delle persone, trascorro molto tempo in cucina. Lavoro molto al computer portatile e mi appoggio ad un tavolo stile refettorio di cucina il più vicino possibile alla macchina del caffè.
 
Qual è il miglior consiglio che hai mai ricevuto? 
‘Devi smettere di bere dato che diventi un rompipa**e quando sei ubriaco.’ Avevano ragione e l’ho fatto. Circa 7 anni fa. 
 
Quando e come ti sei appassionato ai mobili d’epoca? 
Sono sempre stato attirato dal design e da questo tipo di cose da sempre… Ciò che chiamiamo d’epoca è solo un esercizio di stile di diversi periodi storici. È affascinante osservarne l’evoluzione.
 
Qual è stato il primo pezzo d’epoca che hai comprato per la tua casa?
Ho un Jukebox AMI del 1950, comprato molto tempo fa. Contiene 100 dischi e può eseguirli su entrambi i lati. È molto colorato e ad oggi è il miglior impianto audio che abbia mai ascoltato. Oggi si ascolta musica da piccoli altoparlanti sul portatile. È davvero un peccato. 
 
Qual è stato il più bel pezzo d’epoca che hai scovato fino ad ora?
Ho appena comprato un paio di poltrone degli anni 50 disegnate da Andre Motte per Steiner. Di pelle blu e verde e un mix di tessuto grigio…. Mi piacciono molto. Ma sono sempre alla ricerca di pezzi nuovi.
 
Quali sono i tuoi riferimenti per comprare mobili? 
Ovviamente Lorford’s Antiques! Ebay è un riferimento/ossessione. Adoro Retrouvius di Londra e anche Trainspotters di Stroud.
 
Qual è il pezzo più prezioso che hai?
Le mie auto d’epoca. Ne ho già troppe – principalmente auto europee degli anni 60.
 
Chi è nella lista degli ospiti per una cena ideale? 
La mia fidanzata Keshia e mia figlia Nico. Ma solitamente non organizzo cene. 
 
Qual è l’ultimo pezzo che hai comprato per la tua casa? 
Una lampada credo. Le amo e le odio allo stesso tempo. Nessuno è capace di farle bene. Ho una credenza piena di acquisti sbagliati di lampade. Mio fratello mi ha soprannominato lampade dipendente.
 
Qual è una cosa che potrebbe stupire chi ti conosce? 
Quando non sto registrando o non sono in tour, restauro auto sportive d’epoca nella mia officina di casa. Molte persone si stupiscono di questo. Mio padre mi  ha passato questa passione dato che ha sempre avuto auto sportive nella casa in cui sono cresciuto – le MG o le Triumphs.
 
Quali sono le tre cose senza le quali non puoi vivere? 
Il mio Macbook Pro, il caffè e le mie ossessioni per l’arte, la musica, il design, la fotografia… etc…. Spero di non stancarmi mai di scoprire e di studiare le creazioni dell’uomo.
 
Canzone preferita? 
Ho migliaia di dischi e la mia ossessione della musica  dura da trent’anni. Non ho ancora trovato la mia canzone preferita.

Informazioni aggiuntive

  • Fonte: http://www.lorfordsantiques.com/blog/the-interview-coldplays-guy-berryman
  • Autore: Jo
  • Traduzione: Elena
Elena

Mi definisco "Appassionata per caso" dei Coldplay. Siamo nel 2003, compro AROBTTH in un negozio di CD usati, perchè mi piaceva In My Place. Da quel momento non mi hanno più abbandonato, grandi interpreti di parte della mia vita. Con grande piacere entro a far parte della formidabile squadra di Coldplayzone come traduttrice.

In My Place.