eventiinbus2017

Intervista a Chris sul magazine brasiliano Veja

Intervista di Sérgio Martins

Nella classifica delle migliori rock band del mondo, i Coldplay occupano sicuramente una posizione rilevante. Il gruppo rock inglese che arriverà in Brasile questa settimana per i concerti a Rio e Sao Paolo, ha venduto 40 milioni di copie con i loro 4 album (solo 550.000 in Brasile). Molto di questo successo è dovuto al talento e al carisma del cantante e leader del gruppo, Chris Martin. In un'intervista a Veja, Martin parla della sua reputazione di bravo ragazzo e dà qualche anticipazione riguardo al sound del quinto album del gruppo...

Sei l'anti-rockstar? Sta lontano dai problemi, fa beneficenza, è un padre esemplare...
Questo è ciò che succede quando diventi famoso, la gente si abitua a conoscerti solo per una delle caratteristiche del tuo carattere. Ma nessuno è in assoluto buono o cattivo, ho fatto cose di cui mi sono pentito.

Il cantante Eddie Vedder dei Pearl Jam ha dichiarato che "è molto difficile" essere Eddie Vedder. E' difficile essere Chris Martin?
Eddie Vedder ha la fama di essere una brava persona. E, si, lo è. Ma credo che anche lui guardi i porno qualche volta. In effetti tutti guardano i porno. Anche io.

Alla fine dell'anno scorso, i Coldplay hanno messo molti articoli - album e foto, strumenti musicali- all'asta. Perchè?
La band è nata 10 anni fa e da allora la nostra intenzione è stata quella di aiutare le persone in difficoltà. Appena prima di Natale lo scorso anno, abbiamo raccolto i nostri strumenti e oggetti usati nei nostri tour precedenti per aiutare l'organizzazione benefica Kids Company. L'organizzazione ha sede a Londra e raccoglie fondi per aiutare bambini ed adolescenti orfani che non si possono permettere gli studi. Abbiamo organizzato l'asta e abbiamo raccolto una discreta somma di denaro – non ricordo quanto con precisione – per aiutare queste persone. Ci ha dato molta soddisfazione averlo fatto.

Vi sentite in obbligo ad aiutare le persone?
Non è un obbligo. Ci sentiamo molto fortunati, la vita ci ha sempre sorriso, quindi desideriamo aiutare gli altri. Costa così poco vendere una vecchia chitarra per aiutare qualcuno o per fare qualcosa in cui credi, giusto?

Avete anche messo all'asta una delle tue giacche usate nel Viva la Vida tour. I proventi della vendita andranno alle vittime del terremoto in Haiti?
Si, abbiamo anche aiutato la gente di Haiti. Abbiamo sentito la notizia mentre eravamo in studio per registrare il nuovo album. È stato uno shock venire a conoscenza dell'accaduto perché speravo sarebbe iniziato un decennio migliore per il mondo. Ma è bello vedere che il resto del mondo si è unito per aiutare Haiti. Ho visitato Haiti nel 2002 e rimasi sconvolto dalla povertà di quel paese.

I Coldplay hanno anche affrontato accuse di plagio per la canzone Viva la Vida. Le più note sono state l'accusa del chitarrista Joe Satriani e quella del cantante Cat Stevens. Come avete reagito?
Ci hanno accusato di plagio cinque volte in tutto. Ma noi non abbiamo "rubato" a nessuno. In effetti, stava diventando una cosa divertente. Mi svegliai un giorno e ricevetti una chiamata dai nostri avvocati che dissero che eravamo stati accusati di plagio e chiesero se avevamo rubato davvero quella musica. E la risposta fu "Certo che no." I processi in un certo senso sono stati una benedizione. Significava che stavamo avendo molto successo. Ma comunque è una seccatura dover affrontare queste situazioni e avere a che fare con gli avvocati.

Un'opzione sarebbe quella di mettere un annuncio per un nuovo singolo di questo tipo: "Se pensate che questa canzone assomigli ad una vostra composizione, mandateci una email!"
Crede che non pensiamo a queste? Ieri, a pranzo, stavamo discutendo la possibilità di affrontare ancora accuse di plagio. Ma abbiamo deciso di migliorarci come compositori di canzoni. Solo allora potremo evitare qualsiasi tipo di accusa.

I Coldplay pubblicheranno un nuovo album quest'anno?
Stiamo lavorando al nuovo album. La fase di pre-produzione è iniziata 6 mesi fa e siamo in studio da un mese e mezzo. Il produttore è ancora Brian Eno e ci stiamo impegnando a fare qualcosa di grandioso. Posso solo dire che sarà più intimo di Viva la Vida. Ultimamente ho ascoltato molto Chopin, il gruppo vocale dei Golden Gate Singers e i primi dischi di Bruce Springsteen. Bruce, inoltre, è stato una recente scoperta. Ho iniziato a comprare i suoi CD due anni fa. Sono un fan di Born to Run e di Nebraska.

Brian Eno è stato intervistato dal quotidiano inglese The Guardian dove ha dichiarato che i CD scompariranno presto. Sei d'accordo?
Ho sentito dell'intervista, ma non ho avuto tempo di leggerla. Comunque posso dire di essere d'accordo con Eno. Il mercato dei dischi sta subendo molti cambiamenti e i nuovi trend porteranno alla scomparsa dei CD. Per voi sta succedendo la stessa cosa, internet sta offrendo spazio ai quotidiani e ai magazine. Ma questo non significa che la musica stia morendo, e tanto meno il giornalismo. Non si può controllare il futuro, tutto ciò che posso fare è sforzarmi di scrivere più canzoni e di migliore qualità.

Come è stato apparire in un episodio dei Simpsons?
È stato fantastico, sono sempre stato un fan della serie. E tutte le volte che li guardavo in TV, pensavo: "Mi piacerebbe partecipare ad un episodio". Mi è piaciuto molto stare in studio con gli attori che interpretavano i personaggi e vederli improvvisare. Spero che la mia performance sia stata al loro livello. Adoro le commedie e i comici, ma sono un comico mediocre. Compongo musica, ma sono incapace di fare battute. Per me, non c'è niente di più frustrante che essere ad una festa, seduto ad un tavolo pieno di amici, e cercare di intervenire per fare una battuta. In quei momenti, fingo di essere malato o di svenire – e scappo via.

L'ultima volta che ti abbiamo intervistato, i Coldplay avevano appena iniziato il Viva La Vida Tour. Che cambiamenti avete apportato agli show?
Abbiamo sempre cambiato qualcosa da concerto a concerto. Nel caso del Viva la Vida Tour, che si è sviluppato per 170 date, è stato un po' diverso - abbiamo cambiato solo qualche canzone...Ma l'abbiamo fatto in modo molto graduale in modo che il pubblico non se ne accorgesse quasi.

In Brasile, suonerete, secondo le stime, davanti a 60.000 persone. Ci saranno cambiamenti, per esempio alla struttura del palco?
60.000? Davvero? Sarebbe la più grande audience in Brasile per noi. Spero che la gente venga e che ci accolga bene.

Hai detto che i Coldplay sono una delle più grandi band di oggi prima che U2 e i Green Day pubblicassero i loro nuovi album. Ora che li hanno pubblicati, nessuno dei due ha superato Viva la Vida. Vuoi riformulare la tua affermazione?
No, ora mi stai mettendo in difficoltà. Mi piacciono le band e i loro fan. Direi che i Coldplay occupano ora un onesto terzo posto.

amsterdam

Ideatore e sviluppatore di Coldplayzone, Gabriele è un webdesigner milanese emigrato in Sicilia nel 2004 (per scelta di vita), il quale sente il desiderio di creare un 'posto' online [ zone ] da condividere con tutti gli appassionati di musica, in particolare quella dei Coldplay. Grande appassionato di musica inglese e di tutto ciò che si possa definire 'British'.