eventiinbus2017

[Concertfy] Prime impressioni sul nuovo album dei Coldplay Ghost Stories

Ho assistito al concerto dei Coldplay due settimane fa a Los Angeles ai Sony Pictures Studios dove hanno presentato per intero il loro nuovo album Ghost Stories, in pubblicazione il prossimo mese.

Il concerto é stato organizzato in modo sorprendente e solo 500 persone hanno potuto assistervi. Un pubblico ridotto e molto rispettoso. Eravamo in seconda fila e Chris Martin ci è passato davanti ed io gli ho stretto la mano. Il concerto é stato ripreso, infatti le macchine fotografiche non erano ammesse.

Alla fine ci hanno fatto applaudire ed incitare la band per poter inserire poi queste registrazioni nel montaggio del DVD. Mentre l’album veniva presentato, la canzone che ha davvero risaltato é stata “A Sky Full of Stars.” C’ erano coriandoli a forma di stella che ricadevano sul pubblico durante quella canzone. Atmosfere più positive rispetto alle altre canzoni dell’album, e un taglio techno in alcuni punti.

Non sono un grande fan del singolo “Magic,” a mio parere non cattura l’attenzione e manca di una melodia di impatto, cosa che solitamente ci si aspetta dai Coldplay. È abbastanza noiosa in confronto al resto del loro repertorio. Non apprezzo nemmeno l’eccessiva ‘manipolazione’ vocale di “Midnight.” Sembra l’introduzione di una canzone, ma non riesce a decollare completamente.

Molte delle nuove canzoni ricordano “Magic” dal punto di vista del sound, con qualche somiglianza a pezzi del passato con un mix di tracce vivaci acustiche e ritmate. Al di fuori di “A Sky Full of Stars”, nessuna traccia nuova mi ha catturato al primo ascolto. Questa opinione potrebbe ovviamente cambiare dopo aver ascoltato l’album per un po’ di volte quando sarà uscito, ma di fatto non ne sono rimasto colpito. A Rush of Blood To The Head e X&Y rimarranno sempre i più bei album dei Coldplay a mio parere, mi hanno cambiato la mia vita. Mylo Xyloto è un album fantastico, li ho visti alla Hollywood Bowl durante quel tour, e anche se avevo dei pessimi posti, la produzione fu la più eccezionale di qualsiasi altro concerto a cui sono stato.

Dato che il concerto é stato ripreso per un DVD, è stato breve. Avrei voluto che suonassero più canzoni del passato come “Yellow,” ma so che il concerto era più focalizzato sul nuovo album, che spero di apprezzare maggiormente dopo la sua pubblicazione. La parte migliore del concerto è stata il finale quando la band si è esibita in “Fix You” e “Viva La Vida.”

Informazioni aggiuntive

  • Fonte: http://www.concertfy.com/concertfy-exclusive-first-impressions-of-coldplays-new-album-ghost-stories-2014/
  • Autore: Beth Rift
  • Traduzione: Elena
Elena

Mi definisco "Appassionata per caso" dei Coldplay. Siamo nel 2003, compro AROBTTH in un negozio di CD usati, perchè mi piaceva In My Place. Da quel momento non mi hanno più abbandonato, grandi interpreti di parte della mia vita. Con grande piacere entro a far parte della formidabile squadra di Coldplayzone come traduttrice.

In My Place.