eventiinbus2017

[Ansa.it] L'eleganza dei Coldplay all'Heineken Festival

Con l'inedito 'Hurts Like Heaven'. Prima i Beady Eye. Cremonini in versione rock


PAOLO BIAMONTE

I Coldplay arrivano puntuali sul palco dell'Heineken Jammin' Festival e aprono il loro concerto con un pezzo nuovo, 'Hurts Like Heaven' che farà parte del nuovo album. Come a mitigare l'impatto, arrivano subito 'Yellow' e 'In My Placei'', due dei pezzi che hanno contribuito a farli diventare delle star. Il concerto è elegantissimo, tutto giocato su sofisticati effetti di laser e giochi di luci e una delicata atmosfera circense, arricchita dai fuochi d'artificio. Chris Martin è in gran forma, ormai è un front man esperto che, come di prammatica, si alterna tra chitarra acustica e un pianoforte verticale dall'aspetto volutamente sgangherato.
"Grazie di essere qui, spero che vi siano piaciuti anche i Beady Eye" dice al pubblico con la simpatica disinvoltura di chi è perfettamente consapevole del suo sex appeal. Con i suoi compagni, Johnny Buckland, Guy Berryman e Will Champion condivide un look con giubbino in stile militare, Buckland e Berryman hanno rispettivamente la chitarra e il basso decorati in stile graffiti. Nessuna concessione al kolossal ma molta concentrazione sulla musica. "Questa è una nuova canzone, spero che vi piaccia e credo che vi piacerà" dice Martin annunciando "Major Minus", un brano con un coro ricalcato su "Sympathy for The Devil".

Leggi l'articolo completo su Ansa.it