[Ansa.it] L'eleganza dei Coldplay all'Heineken Festival

Con l'inedito 'Hurts Like Heaven'. Prima i Beady Eye. Cremonini in versione rock


PAOLO BIAMONTE

I Coldplay arrivano puntuali sul palco dell'Heineken Jammin' Festival e aprono il loro concerto con un pezzo nuovo, 'Hurts Like Heaven' che farà parte del nuovo album. Come a mitigare l'impatto, arrivano subito 'Yellow' e 'In My Placei'', due dei pezzi che hanno contribuito a farli diventare delle star. Il concerto è elegantissimo, tutto giocato su sofisticati effetti di laser e giochi di luci e una delicata atmosfera circense, arricchita dai fuochi d'artificio. Chris Martin è in gran forma, ormai è un front man esperto che, come di prammatica, si alterna tra chitarra acustica e un pianoforte verticale dall'aspetto volutamente sgangherato.
"Grazie di essere qui, spero che vi siano piaciuti anche i Beady Eye" dice al pubblico con la simpatica disinvoltura di chi è perfettamente consapevole del suo sex appeal. Con i suoi compagni, Johnny Buckland, Guy Berryman e Will Champion condivide un look con giubbino in stile militare, Buckland e Berryman hanno rispettivamente la chitarra e il basso decorati in stile graffiti. Nessuna concessione al kolossal ma molta concentrazione sulla musica. "Questa è una nuova canzone, spero che vi piaccia e credo che vi piacerà" dice Martin annunciando "Major Minus", un brano con un coro ricalcato su "Sympathy for The Devil".

Leggi l'articolo completo su Ansa.it

The cookies of this script are not enabled.
You should accept the cookies policy by clicking the button in the cookies notification bar to enable this script and its cookies.