eventiinbus2017

[Coldplaying.com] Intervista a Davide Rossi

Sappiamo che pubblicherai un CD di canzoni alle quali hai contribuito/suonato. Ci puoi dire quando uscirà?
Se intendete la mia musica, ci sono diversi progetti in corso. C’è il nuovo materiale con la mia band Black Submarine (www.blacksubmarine.co.uk), il mio album e altre collaborazioni ma è ancora presto per parlarne in dettaglio, dato che sono stato molto impegnato e sono ancora al lavoro come arrangiatore e orchestratore per i Coldplay e molti altri artisti. Giusto per darvi un’idea, nel 2015 ho lavorato a quasi 50 album.

Ad oggi hai collaborato con la band in quattro album. Quali sono i contributi più significativi di ogni membro della band mentre lavorate insieme?
Beh... è un’opinione molto soggettiva e personale ovviamente, ma se potessi evidenziare le principali qualità dei ragazzi, direi che Chris per esempio è davvero esuberante, entusiasta, appassionato, un grande lavoratore e di grande ispirazione. Il modo di suonare la chitarra di Jonny è unico, un tratto distintivo e credo stia diventando sempre più il marchio di fabbrica del sound dei Coldplay. Will è un polistrumentista di grande talento, ed è un ragazzo forte, di cui ti puoi fidare sempre, e tutto ciò lo rende un eccezionale batterista. Guy è un produttore fantastico e lo ha dimostrato molte volte anche al di fuori dei Coldplay.

Hai registrato le tue parti vocali con la band nel loro ultimo album A Head Full Of Dreams?
Cioè se ho cantato? Ah ah ah, non credo, a meno che non mi abbiano registrato di nascosto durante le registrazioni.

Come sei arrivato a collaborare in Birds e Amazing Day? La band ti invitò a suonare le parti di violino?
Quando lavoro ad un album dei Coldplay solitamente inizio a lavorare sui demo all’inizio della lavorazione dell’album. Ho lavorato su 5 canzoni dell’album, ma solo due dei miei arrangiamenti sono stati mantenuti. Con loro è sempre una collaborazione di duro lavoro dato che provano tante strade diverse prima di decidere quale direzione prendere. È successo che sono diventato il loro artista prescelto per gli strumenti a corda/da orchestra e sono ovviamente sempre molto contento di lavorare con loro, perché è come tornare in famiglia in qualche modo. Comunque...non è una mia decisione selezionare le canzoni alle quali collaborerò ma piuttosto sono invitato a farlo. Anche se recentemente, Chris mi chiede sempre più spesso la mia opinione e anche di suonare liberamente quando senta di poter contribuire al mio meglio. Ho lavorato con loro negli ultimi 10 anni, ci conosciamo sempre meglio e il lavorare insieme è diventato naturale, devo dire.

Ci sono bellissime 'seconde' melodie in Amazing Day e Birds. Quando hai ascoltato per la prima volta le canzoni, erano già finite o diverse dalla versione definitiva?
Ho ascoltato per la prima volta Amazing day all’inizio del 2015 e abbiamo lavorato su almeno 4 versioni del brano, dato che come ho detto prima, valutiamo diverse possibilità prima della scelta finale. Birds è stato un lavoro dell’ultimo minuto e una sorta di velocissimo arrangiamento.

Parlando del Superbowl, come ci si prepara con la più grande band al mondo? Scommettiamo che sarai super eccitato!
Si, ovvio... Non posso rivelarvi nulla ancora, ma sto preparando qualcosa con la band per il loro spettacolo del Super Bowl in Febbraio. Non mi esibirò da solo, ma sarà un evento pazzesco. Sono elettrizzato e credo che prima o poi la band darà qualche indizio a riguardo e quindi potrò cominciare a raccontare qualcosa sui miei social.

Segui il football americano e hai qualche commento a proposito?
Si... Non lo capisco molto se devo essere sincero...Sono più il tipo da calcio europeo, ma per quanto riguarda il Super Bowl, direi che non c’è spettacolo più importante in America per ora, quindi è davvero un onore essere stato invitato ad esibirmi.

Parliamo adesso di argomenti non legati ai Coldplay. Pensi che i Verve torneranno insieme prima o poi?
Hahaha... dunque...mi sono fatto la stessa domanda negli ultimi anni...non credo che si riuniranno, non dovete chiedere a me, ma a Richard Ashcroft credo. Io, Nick McCabe e Si Jones lavoriamo ancora insieme, quindi stiamo conservando lo spirito dei Verve giusto? Anche se il lavoro è molto diverso. Certamente sembra sia passata una vita dagli ultimi concerti che ho fatto con i Verve a Glastonbury e altri festival nel 2008. È stato qualcosa di unico ed indimenticabile sicuramente.

Parlando di A Head Full Of Dreams, dicci le tue tre canzoni preferite.
Amazing Day, Birds e Hymn for the weekend.

Sappiamo che molte canzoni sono state scritte dalla band ma non pubblicate nell’album. Ci puoi dire a quali canzoni hai contribuito in Head Full Of Dreams che non sono state poi pubblicate? Hai detto che hai lavorato a 5 canzoni in tutto. Ci puoi dire le altre tre?
In questo album non ricordo di aver lavorato a materiale extra, anche perchè oggi non sono sempre in studio come per Viva La Vida o Mylo Xyloto. In AHFOD l’altra canzone alla quale ho lavorato ma che poi non è stata inserita con il mio contributo è Hymn for the weekend. Le altre due non sono state inserite.

Quindi, cosa farai adesso? E Birds è davvero una canzone che prende!
Si è vero.
Dunque...il futuro...sono sempre costantemente al lavoro su tantissimi album. Come ho detto prima, quasi 50 alla fine di quest’anno... ho appena pubblicato un live di un concerto con il duo elettronico australiano Flight Facilities, dove ho diretto l’orchestra sinfonica di Melbourne al Sydney Myer Music Bowl a Melbourne. Altri lavori pubblicati quest’anno sono Paper Gods con i Duran Duran, All I Need con i Foxes, All We Need con Raury, The Inevitable End con i Röyksopp ed altri che non ricordo...

Intanto, buon Natale e buone vacanze!
Altrettanto a voi e a tutti in fantastici fan dei Coldplay nel mondo e grazie nell’interesse che dimostrate per la mia musica!

Informazioni aggiuntive

  • Fonte: http://www.coldplaying.com/coldplaying-interview-with-davide-rossi-a-head-full-of-superbowl/
  • Autore: Coldplaying.com
  • Traduzione: Elena
Elena

Mi definisco "Appassionata per caso" dei Coldplay. Siamo nel 2003, compro AROBTTH in un negozio di CD usati, perchè mi piaceva In My Place. Da quel momento non mi hanno più abbandonato, grandi interpreti di parte della mia vita. Con grande piacere entro a far parte della formidabile squadra di Coldplayzone come traduttrice.

In My Place.