eventiinbus2017

[SpinnerMusic] I Coldplay per la terza volta headliners a Glastonbury

Nella battaglia di quest'anno degli headliner per Glastonbury, i ruoli della vecchia guardia e dei nuovi arrivati ​​erano invertiti. Gli U2 potrebbero essere gli uomini di stato più anziani del rock da stadio comunale, ma in questo caso erano solo come ragazzi appena nati quando si è trattato di fare da headliner a Worthy Farm. I Coldplay, uno dei molti gruppi che seguono la scia degli U2 negli stadi erano la band con cui competere questa volta. Sabato sera si sono esibiti sul Pyramid  stage come headliner per la terza volta.

Il consolidato rapporto di Chris Martin and co. con il festival è iniziato nel 1999 – si esibirono come headliner solo nel 2002 dopo aver accettato di suonare ad una festa locale del paese l'anno prima per aiutare l’organizzatore Michael Eavis ad uscire da una situazione difficile. Quindi avreste potuto essere perdonati per aver pensato che per loro suonare da headliner non avrebbe significato sentire troppe farfalle nello stomaco, considerando poi lo spettro del debutto guastafeste degli U2 della sera precedente; feroce, e con qualcosa da dimostrare.

Con l’esplosione di fuochi d'artificio al loro ingresso, i Coldplay aprono il concerto con 'MX,' una nuova canzone che porta con sé una certa quantità del grande DNA degli Arcade Fire.

L’inizio è stato un mix di vecchio e nuovo, con 'Yellow' che “socializza” con un nuovo taglio, 'Major Minor' e 'Lost!' e 'The Scientist', che portano ad una particolarmente grunge ma splendida 'Shiver', con Martin che dice alla fine: "Questa è stata la prima canzone che abbiamo mai suonato a Glastonbury". Forse i Coldplay stavano prendendo spunto dagli U2 sul modo di rispolverare il loro vecchio catalogo. Anche 'Politik' è stata particolarmente agile e vigorosa.

La domanda che tutti si facevano prima del concerto ere se l’amico di Martin Jay-Z sarebbe salito sul palco. Dopo tutto, la sua signora Beyoncé si esibiva domenica. Le riprese televisive li hanno mostrati cantare 'Viva La Vida' in platea. Questa è una cosa che gli U2 sembrano non avere ...

A volte i Coldplay sono chiamati non troppo scherzosamente la band di casa del Pyramid stage. Dopo una notte che ha consacrato il loro speciale posto alla tavola di Glastonbury, aspettiamoci un altro invito da Eavis al più presto.

amsterdam

Ideatore e sviluppatore di Coldplayzone, Gabriele è un webdesigner milanese emigrato in Sicilia nel 2004 (per scelta di vita), il quale sente il desiderio di creare un 'posto' online [ zone ] da condividere con tutti gli appassionati di musica, in particolare quella dei Coldplay. Grande appassionato di musica inglese e di tutto ciò che si possa definire 'British'.