eventiinbus2017

L'ipotesi del doppio album poi non così remota

'Qualcosa non quadra' disse l'arcano. E possiamo ripeterlo anche per la nuova fatica dei Coldplay. Sono molti, forse troppi, gli indizi, i rumours, le parole dette fra le righe che stanno 'inserendo', lentamente, nella mente dei fans della band di Chris Martin l'ipotesi e l'eventualità che Viva La Vida Or Death And All His Friends possa essere, in realtà, un doppio album (uno chiamato Viva La Vida e l'altro Death And All His Friends).
Molti lasciano perdere, a torto, un tale tipo di iniziativa discografica, coraggiosa quanto mai incredibilmente piacevole. Molti non sanno tutto. Molti non vogliono vederci a fondo. Ma qualcuno sì, e comincia a spulciare la rete nel tentativo di avere quante più delucidazoni possibili, dando spazio a quei chiarimenti che servono a dissipare uno dei più bei dubbi della storia della musica: è poi così remota la possibilità di un doppio album da parte dei Coldplay?

Quel qualcuno ora può porre, alla portata di tutti, i risultati della sua ricerca, e dimostrare che quanto sostiene non sia poi eresia:

1) La band ha già messo a disposizione (in ordine temporale e prima della data di pubblicazione del disco) Violet Hill e Viva La Vida, la versione acustica di Lost! (si chiama Lost? ed è contenuta nel cd singolo di Violet Hill) e forse regalerà anche l'assaggio di Lovers In Japan. Perchè allora pubblicare ben 4 canzoni prima di pubblicare l'album, se non per il fatto che ci sarà un altro album parallelo alla corte dei sostenitori del rock dei quattro?

2) I Coldplay hanno confessato che molte canzoni, pur essendo belle, sono state scartate per poi forse essere riprese in futuro. Addirittura hanno parlato di Famous Old Painters e Glass Of Water come 'ottime idee ma volutamente lasciate incompiute' (fra l'altro date per certe nell'album già dal 2007) e per altre tracce hanno innalzato nugoli di nebbia e aloni di mistero. Perchè tutto questo? Allora perchè ritornare in studio per registrare ancora? Forse perchè si vuole fare un altro disco assieme a questo? Forse perchè ci si è resi conto che l'attesa è stata talmente tanta che promuovere un progetto ambizioso come questo possa davvero funzionare?

3) Hanno recentemente dichiarato e sottolineato (anche il manager Dave Holmes) che ci sarà una grande iniziativa discografica legata all'album, qualcosa di nuovo 'che passerà alla storia', un percorso sostanzialmente innovativo. Quale migliore occasione potrebbe esser data se non dalla release di un doppio album di cui ne è stata inizialmente annunciata solo una parte, tenendo debitamente nascosta l'altra?

4) Perchè la copertina del cd ha solo la scritta Viva La Vida quando potevano scrivere il titolo completo? O per caso si tratta solo del primo dei due dischi, chiamato Viva La Vida e apripista del suo 'alter ego' Death And All His Friends?

5) Perchè sul post di Prospekt che riportava la tracklist dell'album campeggiava solo la metà del titolo dell'album, ossia Viva La Vida? Perchè qualche giorno prima egli stesso aveva specificatamente definito la denominazione dell'album come 'Viva La Vida Or Death And All His Friends' salvo poi specificare ben diversamente solo qualche giorno dopo? Ovvio: pubblicare prima la tracklist di Viva La Vida e in un secondo momento dare anche quella della parte rimanente del cd, Death And All His Friends.

6) Perchè non è stato mai chiaramente definito il vero titolo dell'album una volta per tutte? Forse perchè si vuole mantenere il riserbo su un 'mirror album' come Death And All His Friends?

7) Perchè proprio oggi iTunes ha cambiato la denominazione dell'album da Viva La Vida Or Death And All His Friends (pubblicizzato e messo in piedi fino a ieri) al solo Viva La Vida? Forse perchè dopo ci sarà anche un Death And All His Friends?

Se alla fine di questo editoriale qualcuno pensa ancora che Viva La Vida Or Death And All His Friends sarà solo un altro album potremmo dire: rileggi meglio il testo di cui sopra. Se invece qualcuno crede che l'eventualità di un doppio disco non sia poi così lontana diciamo: quanto sarebbe stupendo e magico un evento del genere?

amsterdam

Ideatore e sviluppatore di Coldplayzone, Gabriele è un webdesigner milanese emigrato in Sicilia nel 2004 (per scelta di vita), il quale sente il desiderio di creare un 'posto' online [ zone ] da condividere con tutti gli appassionati di musica, in particolare quella dei Coldplay. Grande appassionato di musica inglese e di tutto ciò che si possa definire 'British'.