eventiinbus2017

Niente più braccialetti luminosi?

Come già anticipato tramite un post sulla nostra pagina Facebook, la collaborazione fra Xylobands (i famigerati braccialetti luminosi tanto cari ai fans del Mylo Xyloto Tour) e i Coldplay si chiude. Ma non senza polemiche.

Il tutto è nato da un post su Twitter da parte di Jason Regler, l'inventore dei braccialetti luminosi. Il messaggio, lasciato sul proprio account, comunicava che la partnership con la band si era chiusa con sommo dispiacere del 'papà' degli Xylobands.

Incalzato dalle domande dei fans dei Coldplay che lo invitavano a sbottonarsi di più sulla questione, lo stesso Regler ha cominciato a ribadire la sua delusione per una collaborazione ormai volta al termine. Nella giornata dell'8 dicembre, però, la questione si era apparentemente chiusa con un messaggio a tinte forti: 'Il mio più grande errore nella storia degli Xylobands sono i Coldplay e non mi farò trascinare dalle mie emozioni commettendo lo stesso errore in futuro'.

Il giorno successivo una domanda diretta all'Oracolo di Coldplay.com riguardo questo argomento trovava una risposta. Eccola:

 

Vi postiamo la traduzione:

Domanda: Ciao Oracolo! I Coldplay hanno utilizzato gli Xylobands solo nell'MX Tour o li useranno ancora nei prossimi concerti come parte di ogni show?
Risposta: C'è un indizio evidente nel loro nome - Xylobands. Sono stati introdotti per il Mylo Xyloto Tour come un regalo perfetto. L'MX Tour è stato davvero vibrante, pieno di colori e il riflesso del look dell'album, il quale come voi sapete è stato pesantemente influenzato dai graffiti e dalla loro atmosfera fluorescente e colorata. Ho sempre creduto che sarebbero stati messi da parte una volta che il tour avrebbe avuto termine anche perchè la band avrebbe voluto muoversi verso una nuova fase della loro storia.

Stando a tutto ciò, è sembrato che i Coldplay abbiano informato Jason Regler della loro volontà di interrompere i rapporti lavorativi nei tempi e nei modi dovuti. Non abbiamo purtroppo modo di avere la replica dello stesso inventore dei braccialetti luminosi a questo post perchè l'account Twitter di Jason Regler risulta esser stato disabilitato. Ora, non è dato di sapere se sia stato cancellato dallo stesso Regler oppure sia stato hackerato e poi il suo proprietario è stato costretto a farlo chiudere. Fatto sta che la storia ha cominciato ad assumere contorni ancor meno timidi quando la domanda soprariportata formulata all'Oracolo... è stata rimossa da Coldplay.com.

E adesso? Siamo in attesa del prossimo capitolo di questa saga che promette di continuare a far discutere. Nel frattempo sul web sono state aperte varie petizioni per indurre i Coldplay a riconsiderare il rapporto con gli Xylobands.

Tirando le somme, la situazione va analizzata sotto tanti punti di vista: anzitutto, il costo che i Coldplay hanno sostenuto per l'impiego dei braccialetti luminosi consegnati gratuitamente ad ogni fan non è stato indifferente (si parla di milioni di sterline). In più, la volontà della band di chiudere l'era Mylo Xyloto (e tutto quello che ne fa parte) in un cassetto è palese e sintomo del fatto che il nuovo album volterà senza dubbio pagina rispetto ad abitudini, sonorità e atmosfere del recente passato. Inoltre, la visibilità che i Coldplay hanno dato al mondo dei braccialetti luminosi è stata enorme e la pubblicità ricavata da tutto ciò ha di certo aiutato non poco Jason Regler ad allargare i propri orizzonti e ad aprire altre partnership qua e là, non solo con altri artisti musicali (vedi Rihanna e Justin Bieber) ma anche con organizzazioni, enti e aziende (vedi NBA, Renault e tano altro ancora). 

Insomma, i braccialetti luminosi e i Coldplay dividono le proprie strade. Ma non per questo il percorso degli Xylobands non potrà continuare da solo. L'ennesimo riconoscimento alla bontà del lavoro svolto da Jason Regler per la band è giunto dalla candidatura del Live 2012 ai prossimi Grammy. E tutti sappiamo quanto ci sia della magia e dell'atmosfera visuale dei braccialetti all'interno di quella release. 

Aspettando la prossima mossa dell'una o dell'altra parte (ammesso che ci sia), la situazione va considerata anche con un mero dare/avere: i Coldplay hanno avuto tanto dagli Xylobands, ma hanno anche dato tanto a chi li ha inventati. In termini di visibilità, prestigio ma anche sotto la lente economica. Commissionare migliaia e migliaia di braccialetti ha significato creare un indotto economico davvero considerevole. E questo non può essere tralasciato.

Resta da capire il perchè la domanda sugli Xylobands sia stata rimossa dalla sezione Oracolo di Coldplay.com: sarà perchè la band vorrà riconsiderare la collaborazione con l'inventore dei braccialetti luminosi? Oppure sarà perchè l'entourage del gruppo non ha voluto alimentare le inevitabili polemiche che questa scelta ha comportato per alcuni fans (i sudamericani su tutti, i quali si sono visti annullare le date inizialmente previste per l'MX Tour a data da destinarsi e a questo punto senza il supporto dei tanto agognati braccialetti)? Sembra davvero difficile dare delle risposte a queste domande, anche se chi conosce bene i Coldplay sa che ricucire uno strappo a causa del quale sono stati definiti 'il più grande errore' di un percorso lavorativo è impresa improba

Vedremo come andrà a finire. Intanto, sull'account Twitter ufficiale degli Xylobands campeggia ancora la partnership con i Coldplay. E anche sul loro sito ufficiale...

[Aggiormanento del 12 dicembre] Jason Regler, l'inventore degli Xylobands, con un messaggio privato ad una pagina che aveva aperto una petizione per far sì che i Coldplay non chiudessero la collaborazione con i braccialetti luminosi, ha annunciato che la partnership con la band è destinata a durare e che i braccialetti saranno dotati di nuove funzionalità.

coldpatrix

Seguo i Coldplay dal 1999. Inutile dire che sono parte integrante di tutti gli aspetti della mia vita. Per loro ho fatto di tutto: viaggi, interviste, ore insonni, recruiting sul web di giorni e giorni. Con Coldplayzone utilizzo la mia passione per loro per far sì che tutti gli appassionati italiani siano costantemente aggiornati, coinvolti e estasiati da quello che fanno. Un inguaribile ottimista. E il più grande amante di I Ran Away in circolazione.