eventiinbus2017

I Coldplay hanno speso più di 4 milioni di sterline per gli Xylobands

Secondo un articolo di The Mirror di questo fine settimana, i Coldplay hanno speso 4.220.000 sterline (ovvero oltre 5 milioni di euro) per acquistare gli Xylobands (i braccialetti luminosi) che sono stati poi distribuiti ai fans della band durante il Mylo Xyloto Tour.

Ciascun braccialetto luminoso messo a punto da Jason Regler, il loro inventore, è costato alla band la somma di tre sterline. Ricordiamo che gli xylobands, distribuiti nei colori verde, blu, giallo, rosso, rosa e bianco sono composti da diodi che emettono delle luci e sono controllati da un software che invia un input per la loro accensione a tempo. Tale input viene riconosciuto dal braccialetto attraverso un radioricevitore.

Ma la stangata dei braccialetti colorati non è la sola voce d'uscita del patrimonio dei Coldplay. Il Mylo Xylotour figura altre spese non così trascurabili: sebbene la tournee mondiale di promozione dell'album Mylo Xyloto ha portato alla band un patrimonio stimato in 35 milioni di sterline, ha comunque comportato un costo di 1,1 milioni di sterline per il palco e la scenografia, un esborso di 954.000 sterline in soggiorni in hotel e il pagamento di 100.000 sterline in servizi di catering. Alla voce 'proventi', quindi, i Coldplay hanno registrato ben 14 milioni di sterline (dai quali devono necessariamente esser tolte le tasse). Alla fine della fiera (come si suol dire), la band ha portato a casa circa dieci milioni di sterline (2,5 milioni per ciascun componente del gruppo). Un bel gruzzoletto, non c'è che dire. Che sarebbe potuto essere ancora più cospicuo senza l'ingente acquisto dei braccialetti luminosi.

Ma per i Coldplay quello degli Xylobands è stato un punto d'onore: 'I ragazzi hanno avuto costi molto alti da sostenere durante questo tour' - ha affermato una persona vicina al complesso. 'Ma sono stati da esempio per tanti altri colleghi. Con questo tour, i Coldplay si sono prefissati di mettere i loro fans al centro del loro mondo e di dar qualcosa in cambio per la loro generosità. Ciò ha voluto significare un risparmio notevole su luci, scenografia e fuochi d'artificio per poter permettere di acquistare gli xylobands, che sono diventati uno dei motori principali dei loro concerti. Se un fan paga 50 sterline per un biglietto, pretende di assistere ad un grande concerto, uno spettacolo. Non è più come accadeva prima, quando ci si limitava solo a saltellare qua e là vicino al palco. Ora il tutto sembra essere molto più emozionante'.

Vedremo se in futuro i Coldplay utilizzeranno ancora gli Xylobands durante i loro concerti. Di recente la storia in merito a questa vicenda si è tinta di un'aurea tutt'altro che ben definita. Quale sarà la verità?

coldpatrix

Seguo i Coldplay dal 1999. Inutile dire che sono parte integrante di tutti gli aspetti della mia vita. Per loro ho fatto di tutto: viaggi, interviste, ore insonni, recruiting sul web di giorni e giorni. Con Coldplayzone utilizzo la mia passione per loro per far sì che tutti gli appassionati italiani siano costantemente aggiornati, coinvolti e estasiati da quello che fanno. Un inguaribile ottimista. E il più grande amante di I Ran Away in circolazione.