Loading…
  • Biografia
eventiinbus2017

Biografia Coldplay

Il 12 ottobre 2007, NME riporta che il nuovo album dei Coldplay è nella fase di mixaggio. E si viene a sapere che il produttore Jon Hopkins si è occupato insieme a Brian Eno dell’album con la produzione di parti sonore alle tastiere e basi di musica elettronica.

La prima volta in cui si svela qualcosa di veritiero in merito alla data di pubblicazione del quarto album dei Coldplay è a gennaio del 2008, sul numero di febbraio di Q Magazine. Al suo interno compaiono sia un riferimento temporale ben preciso entro il quale sarebbe avvenuto il rilascio del disco (maggio/giugno 2008) sia maggiori informazioni su alcuni brani dell’album. La band, nel frattempo, sta sperimentando la scrittura e l'ideazione di nuovi pezzi sotto ipnosi per cercare di esplorare nuovi orizzonti mentali. Tutto lascia presupporre che il nuovo album dei Coldplay assocerà al gruppo un nuovo stile musicale.

Il 1 febbraio 2008 si dà notizia dell'incisione di nuove canzoni, la modifica di pezzi già registrati, l'inserimento di nuove melodie e parti testuali in altri brani già in cascina, oltre che della fine della fase di mixaggio, prevista per la fine di quel mese. Altri brani, Lovers In Japan, Strawberry Swing e (Song For) The Escapist, Death And All His Friends, Chinese Sleep Chant, Life In Technicolor e Reign Of Love, vengono successivamente indicati come possibili tracce dell’album da rumours su importanti riviste musicali e non. Successivamente sarà una dichiarazione di Chris Martin a rivelare altre notizie, ammettendo che il nuovo album, atteso per maggio (ed è la prima conferma 'ufficiosa' sulla data di pubblicazione) è completamente differente dagli altri tre, e che 'potrebbe non piacere a tutti'.

Il 18 Marzo è ufficiale, il nuovo album si chiamerà Viva La Vida e uscirà il 16 giugno nel Regno Unito e il 17 negli Stati Uniti. Il nome del disco è stato scelto dopo che Chris ispirato proprio dal quadro intitolato 'Viva La Vida' della pittrice messicana Frida Kahlo, che il frontman aveva visto durante la leg sudamericana del Twisted Logic Tour del 2007.

Il 19 marzo, Coldplay.com rivela il titolo completo del quarto album dei Coldplay: Viva La Vida Or Death And All His Friends e, grazie ad un errore del sito di EMI Brazil, si viene a conoscenza della copertina dell’album, il quadro “La Libertà Che Guida Il Popolo” di Eugene Delacroix.

Dall'album vengono estratti quattro singoli: Violet Hill (che viene reso disponibile come download gratuito dal sito ufficiale della band, facendo registrare 2.060.000 download), Viva La Vida, Lovers In Japan e Strawberry Swing.

Il 15 giugno 2008, Viva La Vida Or Death And All His Friends entra nella storia della musica salendo al primo posto della classifica degli album più venduti nel Regno Unito dopo soli tre giorni di vendita. È l’album più venduto nella storia delle vendite in formato digitale e nella storia di iTunes (2,2 milioni di copie vendute), album più venduto nel 2008 con circa 6.800.000 copie, album più richiesto, prenotato e pre-ordinato su Amazon, HMV.com e Play.com, album più venduto in Europa in una sola settimana dal 2005 (1.585.000 copie), primo album di ogni tempo a conquistare in USA la certificazione del disco d'oro solo grazie ai download digitali ufficiali (514.000). Il tour dell’album è quello di maggior successo e attenzione mediatica di tutta la carriera della band, con 170 concerti in ben 29 nazioni, quasi 3 milioni di spettatori ed un ricavo medio di 1.071.029 dollari a concerto.

I Coldplay cominciano a lavorare al loro quinto LP subito dopo la pubblicazione di Viva La Vida. La spinta e gli impulsi per rimettersi di nuovo in discussione arrivano da una lettera di Brian Eno, nella quale il pluripremiato produttore confessa che l'intero periodo Viva è stato di ottimo livello ma è sicuro che i quattro possono fare ancora di più e meglio, specialmente Jonny Buckland.

A giugno del 2009, si fanno strada le ipotesi di un concept album essenziale, molto meno fanfaresco di Viva La Vida Or Death And All His Friends, ipotesi che vengono poi confermate da Chris il 13 dicembre 2010: 'La storia di fondo vive dei punti di vista di due persone che si sentono perse. Due perfetti sconosciuti che si incontrano per caso in un contesto davvero difficile e così intraprendono un viaggio insieme. E' un vero e proprio concept album, ma sarà al tempo stesso molto intimo e personale sebbene abbia una rigida struttura'.