eventiinbus2017

Arriva la smentita dei Coldplay: nessun concerto in Terra Santa

Alla fine si è trattato solo di un rumour.

Era circolata in queste ore infatti la notizia che la band si stava organizzando per due show in Terra Santa, in nome della pace tra Israele e Palestina. I concerti erano previsti per novembre, secondo il sito timesofisrael.com che riprende l'emittente tv israeliana Channel 2, in una località a nord del Mar Morto.

Avevamo anche noi, qualche ora fa, ripreso la notizia sul nostro sito.

Adesso però è arrivata la smentita da parte di un rappresentante della band, per cui non ci sarebbe nessun progetto in ballo per la Terra Santa, né tantomeno l'eventualità di registrare una nuova canzone insieme a interpreti israeliani e palestinesi. A riportare la smentita è stata la testata Rolling Stone.

L'unica data certa, per il momento, a novembre, è l'apertura dei Coldplay del Global Citizen Festival in India, in 19 novembre al fianco di Jay Z.

Benedetta

Anima vagante, in senso fisico e metaforico, nella vita mi innamoro di molte cose ogni giorno e non faccio niente se non mi appassiona. Nel 2002 la voce di un ragazzo con gli occhi blu in un video musicale su MTV mi fa pensare che forse, fino a quel momento, non avevo mai ascoltato musica in vita mia. Era Chris Martin che cantava "In My Place", erano i Coldplay. Tutto è iniziato così e dopo sono venute canzoni che ti rimescolano l’anima, concerti che sono diventati pezzi di cuore, dischi che conservo come reliquie, frasi scritte da portare sempre con sé. E adesso Coldplayzone, per me il coronamento di una passione che va avanti da anni e che mi piace condividere con chiunque voglia. A proposito: “Oh, what good is it to live with nothing left to give, forget but not forgive, not loving all you see” di “Swallowed in the sea” è una di quelle, una delle frasi che porto sempre con me.