eventiinbus2017

Party con ospite d'eccezione: Chris Martin canta al compleanno della cantautrice Coco Lee

Un party d'eccezione, per festeggiare i suoi 40, con ospiti altrettanto d'eccezione. Tutto si può dire meno che sia stata una festa di compleanno ordinaria quella di Coco Lee, quarantenne cantautrice di origine cinese. Ad esibirsi infatti c'era anche Chris Martin, con un repertorio di classici dei Coldplay.

Il nostro Chris ha preso parte alla festa insieme a star del calibro di David Beckham e Lionel Richie, e si è esibito per la gioia degli invitati cantando e suonando prima "Clocks" e "Paradise", e cimentandosi poi nel coro di "Imagine" e di "Yueguangairen" insieme alla festeggiata Coco.

Qui potete vedere alcuni brevi video dell'esibizione di Chris.

La testata Oriental Daily scrive a proposito dell'amicizia tra Chris e la bella Coco:

"Chris Martin non si esibisce mai in show privati alle cene di compleanno, ma proprio perché si trattava di un'amica ha deciso di fare un'eccezione per Coco. Lei e Chris si sono conosciuti tre anni fa grazie ad amici in comune e lui decise di scaricarsi tutte le canzoni della cantante. Anche il marito di Coco è un grande fan dei Coldplay, ecco perché Coco ha chiesto a Chris di esibirsi alla sua festa di compleanno".

Subito dopo l'esibizione Chris Martin è tornato a Londra, dove era atteso dagli altri componenti della band per proseguire con la registrazione del nuovo album.

Benedetta

Anima vagante, in senso fisico e metaforico, nella vita mi innamoro di molte cose ogni giorno e non faccio niente se non mi appassiona. Nel 2002 la voce di un ragazzo con gli occhi blu in un video musicale su MTV mi fa pensare che forse, fino a quel momento, non avevo mai ascoltato musica in vita mia. Era Chris Martin che cantava "In My Place", erano i Coldplay. Tutto è iniziato così e dopo sono venute canzoni che ti rimescolano l’anima, concerti che sono diventati pezzi di cuore, dischi che conservo come reliquie, frasi scritte da portare sempre con sé. E adesso Coldplayzone, per me il coronamento di una passione che va avanti da anni e che mi piace condividere con chiunque voglia. A proposito: “Oh, what good is it to live with nothing left to give, forget but not forgive, not loving all you see” di “Swallowed in the sea” è una di quelle, una delle frasi che porto sempre con me.