eventiinbus2017

I Coldplay si esibiranno al Super Bowl 2016

Ormai è ufficiale: i Coldplay si esibiranno alla finalissima del Super Bowl 2016 negli USA.

La notizia è iniziata a circolare come rumour questa sera, per poi trasformarsi in certezza in seguito ad un tweet di Pepsi: i Coldplay sono gli artisti chiamati proprio da Pepsi ad esibirsi nell'"halftime show" del Super Bowl, sponsorizzato da quattro anni dalla bevanda concorrente di Coca Cola.

Il Super Bowl, che si terrà il 7 febbraio prossimo Levi’s Stadium di Santa Clara, in California, è l'incontro finale che assegna il titolo di campione della National Football League (NFL), la lega professionistica statunitense di football americano.

Negli USA viene considerato come l'incontro che assegna il titolo di campione del mondo di questo sport, ed è, preso singolarmente, l'evento sportivo più importante dell'anno, in grado di paralizzare per un giorno l'intera nazione davanti al teleschermo, ed è quasi considerato come un giorno di festa nazionale. Proprio per questo le aziende fanno a gara per accaparrarsi uno spazio pubblicitario.

Proprio oggi Pepsi ha annunciato ufficialmente l'headliner della prossima edizione, anche se prima erano stati preceduti dallo scoop realizzato da US Weekly. L'halftime è lo show musicale più seguito dell'anno, e i protagonisti questa volta saranno proprio i Coldplay. Tra l'altro Pepsi ha anche annunciato che sul sito ufficiale Pepsi.com per la prima volta i fan potranno beneficiare di contenuti esclusivi pre show e dietro le quinte.

Si vocifera per il momento che ad accompagnare la band sul palco potrebbe essere Beyonce, che secondo il Wall Street Journal dovrebbe fare un'apparizione. La cantante che nel nuovo album A Head Full of Dreams canta in Hymn For The Weekend ha già cantato al Super Bowl prima, facendo da headliner nel 2013. 

L'altro headliner dell'halftime show sarà Bruno Mars. Lo scorso anno a cantare era stata Katy Perry con special guest come Missy Elliott e Lenny Kravitz.

Benedetta

Anima vagante, in senso fisico e metaforico, nella vita mi innamoro di molte cose ogni giorno e non faccio niente se non mi appassiona. Nel 2002 la voce di un ragazzo con gli occhi blu in un video musicale su MTV mi fa pensare che forse, fino a quel momento, non avevo mai ascoltato musica in vita mia. Era Chris Martin che cantava "In My Place", erano i Coldplay. Tutto è iniziato così e dopo sono venute canzoni che ti rimescolano l’anima, concerti che sono diventati pezzi di cuore, dischi che conservo come reliquie, frasi scritte da portare sempre con sé. E adesso Coldplayzone, per me il coronamento di una passione che va avanti da anni e che mi piace condividere con chiunque voglia. A proposito: “Oh, what good is it to live with nothing left to give, forget but not forgive, not loving all you see” di “Swallowed in the sea” è una di quelle, una delle frasi che porto sempre con me.