Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #86

#42 e un compleanno dietro l'altro

E' una cosa piuttosto divertente, ma siamo di recente arrivati a un milione di follower su Twitter - poco dopo che io ho postato la foto della porta di un bagno. Lascerò al lettore come esercizio per casa cosa fa capire sull'universo di Twitter...Tornando seri, grazie a tutti di seguirci - e ovviamente so che è la presenza di Mr Berryman ad averci catapultato oltre la soglia del numero a sette cifre. E' divertente far parte di queste cose che cambiano così rapidamente. Non sapere come si svilupperà fa parte del divertimento....

E' da un po' che non scrivevo e come accade sempre quando passano una o due settimane, i giorni passati sono diventati tutti come macchie nello specchietto retrovisore. Ma mi ricordo che abbiamo avuto in media un compleanno un giorno si e uno no in questa leg del tour. Geoffrey, che si occupa della sicurezza della band, ha iniziato le danze poco prima che arrivassimo a Austin. Poi abbiamo festeggiato la nascita di Ms. Vicki Taylor, una delle adorabili assistenti personali della band. Ora, non è strano che tutti quelli che lavorano al tour augurino buon compleanno a Vicki, ma questo ci ha colto veramente di sorpresa:

blog86_01

Voglio dire, il fatto che queste persone conoscano il suo nome è piuttosto sorprendente - ma il fatto che sappiano anche quando è il suo compleanno e siano venute a festeggiare stasera? E' fuori di testa! (Nel modo più positivo possibile, ovviamente...)

Il tecnico del suono Dan Green ha festeggiato due giorni dopo Vicki. Il suo compleanno coincideva anche quasi perfettamente con il decimo anniversario di lavoro con la band. Ci lavora quasi dal loro primo concerto e ha visto più concerti dei Coldplay di chiunque altro su questo pianeta. Per i suoi trent'anni l'altra sera ha avuto il suo momento sotto i riflettori e un bel applauso.

Per dare il via ufficiale alla stagione dei compleanni, Franksy ha organizzato una festa durante uno dei giorni liberi che abbiamo avuto di recente. E' stata una giornata fantastica al lago, con nuotate, corse con le moto d'acqua e una fornitura costante di prelibatezze dal barbeque. Si sono uniti a noi non solo Jim degli Sleepercar, che hanno aperto i concerti della band alcuni mesi fa, ma anche gli attuali supporter, gli Snow Patrol. Una bella opportunità per conscere gente - vanno alla grande con le moto d'acqua i ragazzi - almeno finchè hanno benzina...

L'iPod è stato collegato allo stereo e lo shuffle ha fatto partire una delle canzoni che la band suona attraverso gli amplificatori proprio prima di salire sul palco. Per un momento si sono fermati tutti, prima di scoppiare a ridere. Guy ha fatto la cosa pià appropriata e l'ha scollegato, prendendosi il suo legittimo ruolo di sovraintendente della musica. Ha inserito il suo iPod sulla base e ha programmato canzoni perfette per il resto della giornata.

Tornando agli Snow Patrol, devo dire che non solo sono delle ottime persone (band e crew), ma stanno andando davvero bene. Hanno il pubblico ai loro piedi ogni sera e cori degni di gruppo principale. Ed è tutto meritato! Riescono tranquillamente a riempire posti simili da soli e hanno canzoni da poterselo permettere.

Con una scusa incoraggiante, la squadra video ha iniziato a riprendere gli Snow Patrol per i megaschermi che portano lo spettacolo fino alle persone che stanno in fondo in fondo. Normalmente ciò richiederebbe il pagamento di una somma per ognuno dei cameramen, dato che starebbero altrimenti a risposarsi sull'autobus in questo momento della giornata.

blog86_02

Il Direttore Video Andy Bramley, però, ha deciso che, dato che l'intera squadra video guarda il concerto degli Snow Patrol comunque ogni sera, possono anche rendersi utili. La somma da pagare si è ridotta a cento dollari e una bottiglia di vodka. I cento dollari andranno ad un'associazione di beneficenza scelta dalla band. La vodka, ovviamente vi stupirete di ciò, no...

Non so se sia il fatto di essere nati all'inizio dell'estate che rende le persone predisposte alla vita nei tour bus e negli hotel, ma i compleanni di Giugno continuano di buon passo. Omaha segna il ritorno di Marguerite, la nostra adorabile Assistente alla Produzione che oggi siede ad una scrivania simile a quella di un fiorista.

Fa notare che il suo compleanno l'anno scorso cadeva proprio nel giorno del concerto alla Wembley Arena per "Amici e Parenti". Quello fu, da molti punti di vista, l'inizio del tour. Non erano persone che avevano pagato per andare al concerto e non era un "vero concerto", ma era la prima volta che è stato suonato l'intro e tutti speravano in un qualunque dio in cui credevano o non credevano che tutto andasse per il meglio.

E quindi il Viva Tour ha ufficialmente un anno. Ormai riusciamo a camminare sulle nostre gambe e possiamo nutrirci e vestirci da soli. Ogni tanto continuo a svegliarmi urlando di notte, ma in linea di massima, il tour sta diventando proprio un bel bambino...

R#42