Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #41

#42 ci aggiorna da uno show televisivo di fine semestre

Will sta ridendo come un pazzo - e tutto per colpa dei calzini di Chris. Non ho la più pallida idea di quando questo speciale televisivo di T4 andrà in onda, ma non vi rovinerò la sorpresa dell'intervista dicendovi cosa ha causato questa ilarità. E' bello però vedere i ragazzi tutti assieme sul divano (anche se continua a piegarsi dalla parte di Jonny) e tutti a ridere di gusto.

Senza dubbio questo stato d'animo ha molto a che fare con l'avvicinarsi della fine di questa parte di tour. Non che non ci siamo divertiti - assolutamente il contrario, tutti sono d'accordo che è stato fantastico. Il fatto è che dopo sei settimane di lavoro continuo, la prospettiva di dieci giorni a casa è il premio migliore che possiamo immaginarci. (OK, venti giorni a casa....). In realtà la maggior parte delle persone che lavorano durante il tour sono andate a casa dopo la cosa con Jools Holland, quindi siamo già tutti ormai quasi nella "modalità-casa".

Questo stato d'animo leggero è perfetto oggi dato che T4 è uno spettacolo un po' più "pop" rispetto alla registrazione di Jools Holland della sera scorsa. Lo spirito del non prendersi troppo sul serio tende ad essere molto d'aiuto in questi casi.

blog41_01

Oggi non c'è pubblico e non è una registrazione dal vivo, quindi la pressione si riduce enormemente. C'è però stata una controversia, dato che apparentemente potrebbero esserci dei problemi ad usare il quadro di Delacroix dalla copertina dell'album in televisione. Il management della band ha assicurato tutti che va tutto bene e ci sono telefonate, email e simili l'uno con l'altro. Il semplice fatto che guardando la Terry TV (messa dietro le due tastiere) non vedo il quadro di Delacroix, ma il logo VIVA, mi da l'impressione che la cosa non verrà risolta. Monseur Delacroix stesso ha declinato ogni commento, ma in fin dei conti è morto nel 1863.

blog41_02

Oggi ci saranno cinque canzoni. Tutti immediatamente pensano "ottimo, potremmo aver già finito tra un'ora". In realtà no. Questa è la televisione, quindi ci sono tre ripetizioni per ogni canzone. Una come "soundcheck" e due per la registrazione. Ma anche in questa situazione i ragazzi non hanno problemi a provarci e finisco a fatica il più velocemente possibile.

Lentamente però il perfezionismo supera l'impazienza e così ci troviamo in un lungo pomeriggio di lavoro sui dettagli. Mentre l'orologio punta lentamente verso la sera, quello che era un veloce "ultimo ritocco" verso la fine diventa una camminata terribilmente lenta. Non è colpa dei ragazzi della TV, ovviamente, ma è come se ti avessero dato il doppio dei compiti di matematica l'ultimo giorno del semestre.

Poi, all'improvviso, siamo all'ultima prova di Lovers In Japan. Le farfalle che vengono sparate indicano la fine della sessione e credo che non sia mai stato così celebratorio.

Sono state delle bellissime settimane e non vedo veramente l'ora di tornare in America per altri concerti. Nel frattempo, comunque, lo sentite? E' il mio letto, mi sta chiamando...

Ci vediamo fra una settimana circa.

Roadie #42