Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #23

#42 ci fa un riassunto sul concerto alla BBC di iera sera

Come succede per le vacanze estive quando si è a scuola, le nostre tre settimane a casa sono passate troppo in fretta. Da molti punti di vista ricominciare dalla BBC è perfettamente coerente con l'analogia del "ritorno a scuola". La BBC ha quel meraviglioso aspetto istituzionale, lo stesso odore di muffa e lucido da scarpe e una rigorosa fedeltà alle regole che è all'inizio leggermente fastidiosa, ma che diventa poi piuttosto avvincente.

blog23_01

Oggi siamo al BBC Radio Theatre, nel West End, che credo tenga circa 250 persone. Il palco è senza dubbio lo spazio più piccolo in cui abbiamo mai provato a far stare tutte le attrezzature finora nel tour. Ci sono molti giochi di destrezza e di riposizionamento da fare finchè tutto inizia ad avere un suo posto. Il soundcheck si rivela una cosa rilassata, con Chris che inizia a suonare alcune note di Gravity al piano (come è successo il 24 Giugno 2003 secondo la Timeline). Direi che le probabilità che entri a fare parte della scaletta sono praticamente nulle, dato che Jonny non l'ha nemmeno riconosciuta e Chris non si ricordava metà delle note. Io invece ho sempre amato quella canzone. Senza dubbio la miglior canzone che non hanno mai pubblicato!

Dopo il soundcheck, si va veloci dall'altro lato del palazzo della BBC per un paio di interviste in radio. Alla BBC si trova veramente tutto! Il primo è Dermot O Leary, assolutamente la persona più affabile e vivace nel mondo delle trasmissioni radio. Dermot salirà sul palco per riscaldare il pubblico e presentare la band più avanti nella serata, quindi è un bel modo per conoscersi prima dell'evento.

blog23_02

Poi è il turno di Steve Lamacq. Una volta descritto da Mr. Buckland come "lo Yoda della radio", Steve ha dato ai ragazzi la prima bella spinta nelle radio britanniche (il 25 Febbraio 1999 nella Timeline) con una sessione dal vivo prima che avessero un vero e proprio contratto disografico. Ci sono un sacco di risate, e poi un annuncio su piani futuri, venuto fuori dal nulla. Steve ha Michael Stipe in linea al telefono per un'intervista, così i ragazzi chiacchierano con lui e parlano di avere in programma un EP, e gli chiedono di sceglierne il nome. E' una domanda a risposta mutipla, ma secondo lui è una cosa empatica, quindi sembra che abbia deciso lui come si chiamerà la prossima pubblicazione dei Coldplay (ovviamente Anchorman farà l'annuncio ufficiale a breve). C'è anche stato il tempo per Will e Jonny di controllare i risultati delle partite di calcio...

blog23_03

Non ha veramente molto senso che io descriva come è andato il concerto, dato che è stato trasmesso dal vivo alla radio.

C'è stata una storia particolarmente divertente su un roadie che circolava mentre aspettavamo l'inizio del concerto, però. Apparentemente, i tecnici delle luci hanno messo a posto le attrezzature e iniziato la programmazione la notte precedente. Ora, quando si puntano i raggi di luce si va meglio a vederli se c'è un po' di "nebbia". Sembra che Sparky (il nostro caro tecnico delle luci) abbia disciplinatamente controllato che non ci sarebbero stati problemi con i rilevatori di fumo. Dopo essere stato rassicurato che tutto andava bene, ne ha pompata un bel po', pronto per mettersi al lavoro. Inevitabilmente i rilevatori di fumo della BBC hanno avuto un attacco di panico. Questo ha fatto si che tutto l'edificio sia stato evacuato. Apparentemente i ragazzi della BBC si sono scusati tantissimo con lui e si sono presi una lavata di capo. Hanno assicurato che tutto aveva a che vedere con il fatto che il sistema di allarme antincendio era stato ricalibrato e che tutto sarebbe andato bene. Il capo dei vigili del fuoco non ne era molto sicuro e ha insistito che, prima di andarsene, le macchine del fumo fossero messe di nuovo in azione. Neanche a dirlo sono partite le campanelle d'allarme e luci lampeggianti e tutti erano di nuovo fuori sul marciapiede. Apparentemente, il risultato di questo divertente gioco è stato che Radio 3 e Radio 4 non sono andate in onda per un po' di tempo. Ora, se azionando con l'indice quella macchina del fumo riesce a mettere al tappeto due stazioni radio nazionali, far svuotare un intero palazzo e chiamare a raccolta metà dei vigili del fuoco di Londra, bisogna veramente chiedersi cosa ha combinato per farsi affibbiare il soprannome Sparky...