Loading…
  • Roadie#42

The cookies of this script are not enabled.
You should accept the cookies policy by clicking the button in the cookies notification bar to enable this script and its cookies.

Roadie #42 - Blog #197

#ColdplayLyon

Dopo un fantastico primo show al loro attivo e un magnifico sole nel cielo, l’atmosfera nel soundcheck oggi è meravigliosamente allegra.
Chris arriva per primo e sale sul palco per allenarsi da solo sul piano. È presto raggiunto dagli altri e l’umore è allegro mentre saltano da un’era all’altra. La santa patrona degli inizi dei Coldplay Debs Wild è qui ed assiste ad un’esibizione di Everything’s Not Lost.

Chris commenta mentre guarda lo stadio vuoto, “Ci sono le stesse persone che c’erano quando ci vidi la prima volta – è come un Cuba Cafè più grande...”
Si prova una delle tracce del Kaleidoscope EP prima del tradizionale brano di fine soundcheck (e di apertura del concerto) A Head Full Of Dreams.
Guy decide, ragionevolmente, che il suo lavoro è finito dopo il primo ritornello e avvista lo scooter che Chris ha comprato per sfrecciare nelle grandi venue come questa. Posa il suo basso, prende lo scooter e scompare verso la rampa sorridente.
Chris coglie la sua opportunità di gloria con il basso e accompagna Will and Jonny. Forse è questa sensazione di sole della California che aleggia qui a Lione oggi, ma giuro di aver assistito ad un’ottima imitazione di Flea.
Il buon umore si mantiene anche per il concerto, il pubblico è in forma e l’intera produzione è passata alla modalità di ‘macchina ben collaudata’ dopo la pausa dal tour.
Una giornata davvero gloriosa.
R42.