Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #164

#42 ci fa un resoconto dai BRITs

Il Primo dell'Anno viene spesso definito come "la prima sbronza garantita del nuovo anno". Posso azzardarmi a pensare che per l'industria musicale britannica il giorno dopo i BRIT Awards porti un divertente ed impressionante incremento del numero di caselle email impostate con l'autorisponditore "Oggi non sono in ufficio".

Purtroppo - in realtà per me non è così, mi ritrovo in grado di funzionare a pieno regime oggi. Ma in fin dei conti ieri sera avevo un lavoro da fare...

blog164 01

Dal punto di vista della crew, lo spettacolo è stato a pieni ritmi per meno di quattro minuti visti alla tv. Grandi fuochi d'artificio, laser e una palla piena di altre luci intermittenti, laser e materiali esplosivi. Appena la band è scesa dal palco, tutto è stato legato e fissato e il palco intero è volato sul soffitto sopra le teste degli invitati fino alla fine dello spettacolo. Non c'è mai un momento di tranquillità.

Tutte le mie attrezzature si trovavano lontane dietro al palco - sicuramente non sono mai stato così lontano dalla band durante una loro performance, almeno per quanto mi ricordi. Durante la giornata delle prove ero piuttosto incredulo del fatto che avevo sentito Will colpire la batteria nei miei monitor in-ear uno o due secondi prima che l'eco cavernoso dell'arena lo facesse arrivare nella ventosa zona di carico dove la mia attrezzatura era impilata.

blog164 02

Sono però riuscito ad uscire per vedere le prove di Chris con Noel Gallagher. In passato ho lavorato (e per un po' di tempo *vissuto*) in un complesso di studi per prove dove gli Oasis hanno passato un bel po' di tempo. Ho sempre avuto un grandissimo rispetto per il modo in cui Noel si comportava ai tempi. Beh, sembra che sia ancora un gentiluomo.

blog164 03

La loro canzone parte e Chris non sa bene come fare in modo di inserire la sua parte al piano in quel pauroso muro di suono. Con un po' di prove però tutto torna.

blog164 04

Il pianoforte è proprio vicino agli amplificatori di Noel. Come potete immaginare è il posto perfetto per sentire la chitarra di Noel in tutta la sua potenza. Noel pigia un pedale e inizia un meraviglioso loop. Chris si alza immediatamente in piedi urlando "che diavolo è?".

Chris tira fuori il suo iPhone per registrare, proclamando esaltato che è la cosa più bella che abbia mai sentito. Noel ride mentre il pedale ripete il loop che si propaga ovunque.

Andiamo avanti ed eccoci nei camerini il giorno dello spettacolo, Chris mi dà il pedale responsabile di tutto. Salta fuori che Noel è arrivato oggi e ha fatto segno a Chris di andare nel suo camerino lì vicino dicendo "Ho un piccolo regalo per te..."

blog164 05

Chris lo sta tenendo in mano con grande reverenza ed esaltazione. "Puoi registrare immediatamente quello che c'è qui? E poi darlo a Rik? Poi lo portiamo in studio e lo suoniamo con le attrezzature di Jonny". Il pedale è grande come un panetto di burro, ma mi ritrovo a portarlo dietro le quinte tendendolo con entrambe le mani perchè se mi cadesse potrebbe succedere il finimondo.

Non ho idea di dove andrà a finire, ma se andrà a fare parte di una canzone, Noel potrebbe benissimo essere presente nel prossimo album senza aver mai messo piede in studio. Fantastica pazzia...

Mi è sembrato che lo spettacolo sia andato davvero bene. Probabilmente l'avete visto anche voi. Hanno anche vinto un premio - che è sempre una bella cosa.

blog164 06

blog164 07

blog164 08

blog164 09

A ricordarmi di nuovo della mia vita precedente, i Blur salgono sul palco per ricordare a tutti il rumore maestoso che sono in grado di fare. C'è un bar per l'aftershow e una barca ormeggiata nel retro dell'arena, che percorrerà il Tamigi per una notte pienza di alcohol. Scelgo l'opzione più tranquilla ed esco dalla porta di servizio. Sono stati due giorni piuttosto piacevoli. Non c'è ragione di azzardare di più...

R42