Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #161

Roadie #42, la macchina del fumo errante e gli esperimenti del soundcheck

E' un pubblico discretamente rumoroso che canta durante il concerto al Ahoy - proprio quando la band è sul B-Stage e l'applauso per Will durante Us Against The World è così grande che la canzone si ferma a metà tra risate incredule sul palco. Devo essere sincero, mi aspettavo che il pubblico di Rotterdam fosse un po' - um, “rilassato” penso sia l'espressione corretta. Ecco che viene dimostrato che non si può mai dire...

blog161_01

Intanto, *sotto* il palco poco più tardi, la situazione diventa ridicola appena prima di Clocks quando appare chiaro che una macchina del fumo errante è stata ccesa ed è rivolta nella direzione sbagliata. Anzichè riempire il palco con il fumo per i laser, riempie invece il corridoio sotto il palco con un fumo denso. Riesco a vedere lo schermo del pc di fronte a me ed inizio a spingere il fumo a lato della quinta con una tastiera per ogni mano.

Mi chiedo come deve essere la visuale dal pubblico che è seduto immediatamente sopra il palco a sinistra mentre la tenda sventola ed 'erutta' fumo e mostra dei roadie che tossiscono sogghignando - proprio mentre la batteria esplode in Clocks. Rifletto sul fatto che può solo sembrare una scena di un film quando l'inventore è scaraventato in aria attraverso la porta del suo laboratorio dopo una grande esplosione - coperto di fuliggine nera e senza sopracciglia. Solo allora, la voce dell'ingegnere dei monitor Chris Wood arriva dalle radiotrasmittenti dello staff. “Questo mi riporta indietro a quando lavoravo per le Sisters Of Mercy.”

Mai un momento noioso...

Quasi casualmente, il giorno seguente ad Anversa, stavamo facendo il soundcheck. Risulta che la band vuole ripensare alla setlist. Per prima cosa, giocano con un nuovo approccio di Us Against The World e poi provano un paio di nuove melodie non ascoltate dai concerti di Viva. Dopo qualche pensieroso tocco al mento e qualche discussione, Chris si gira verso Guy e ride.

"Non suoneremo niente di tutto ciò stasera, vero?”

Guy semplicemente sorride e scuote la testa. C'è molto lavoro da fare ancora, chiaramente...

Successivamemte, esplodono in una delle nuove canzoni che sono state provate durante le fasi di produzione. Mi sembra assolutamente pronta ad essere suonata. Arriva il tempo della setlist però, non ce l'ha fatta. Oh beh - non mancano certo concerti nel prossimo futuro...

blog161_02

Uno dei commenti della band durante il soundcheck è sul fatto del sentire la mancanza della voce di Phil in queste situazioni. Ho sempre descritto Phil come capace di vedere tutto ciò che succede sia attraverso gli occhi della band che quelli del loro pubblico. E' in situazioni come queste, quando devono essere prese della decisioni, quando la sua assenza è fortemente sentita.

Phil certamente, non se ne è andato via, ha semplicemente qualche altra questione entusiasmante da gestire per un po' di giorni. Ci sono tante persone della squadra allargata dei Coldplay a disposizione comunque, ovvero la famiglia Champion. Sono qui per un paio di concerti per vedere il loro papà al lavoro ed è una perfetta e meravigliosa immagine. Devo dire che l'atmosfera di famiglia sembra aver reso l'essere in tour un bel po' più civilizzato - o forse siamo tutti cresciuti un po', non ne sono sicuro.

blog161_03

Una cosa che so per certo, è che è estremaente difficile prendere tutta la situazione troppo sul serio quando c'è un bambino che tiene il microfono radio e canta in diffusione audio Twinkle Twinkle Little Star...

R42