Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #157

#42 ci racconta dei primi due concerti nelle arene e quello più piccolo al Dingwalls

Saluti. Ho un piede fuori dalla porta per dirigermi verso la O2, quindi non ho molto tempo per fare un riassunto di quella che è stata una settimana ricca di avvenimenti. Finalmente i concerti nelle arene sono partiti da Glasgow lo scorso sabato. Sono abbastanza sicuro che il primo concerto nelle arene in UK per il tour di Rush Of Blood è stato al SECC di Glasgow. Avevamo già fatto un po' di concerti, ma era il primo con lo schermo flessibile in cinemascope sopra il palco.

Stavolta, la produzione è in qualche modo diversa. Lo schermo in cinemascope allora serviva per cercare di assicurare che tutti avessero un'ottima visuale dello spettacolo ovunque si trovassero. Stavolta, invece, le cose sono state un po' diverse. Stavolta la produzione ha come obbiettivo di rendere il pubblico *parte* dello spettacolo. E così per molte canzoni del set lo spettacolo luminoso non è qualcosa che esalta il pubblico - mentre per buona parte della serata il pubblico *è* lo spettacolo luminoso.

E' una bella inversione di marcia. Se va male, la produzione di un tour si può trasformare in un designer che costruisce un monumento a se' stesso posizionandoci la band dentro da qualche parte. Lavorando con le persone giuste, questi ragazzi sono fortunatamente riusciti ad evitarlo per tutta la loro carriera. Adesso si trovano sul punto più alto in cui fanno si che il pubblico diventi lo spettacolo. Adesso è del tutto discutibile capire chi ha il miglior posto.

Il concerto di Glasgow non si sottrae ai problemi della prima sera. Ci sono note completamente sbagliate, strumentazioni che non funzionano e la solita gioiosa compagnia di problemi che accompagna la presentazione dello spettacolo al pubblico. Che pubblico però. Mi ricordo che il mio album live preferito quando stavo crescendo, aveva nelle note dei ringraziamenti uno specifico per il pubblico di Glasgow, che veniva accreditato dei cori. Mi sono sempre chiesto quanto fantastico possa essere il pubblico di Glasgow - e ogni volta che torno qui me lo ricordo.

Il concerto successivo alla MEN arena di Manchester è il primo "uno dietro l'altro", cioè la prima volta in cui si smontano le attrezzature di un concerto fino all'alba, vengono portate verso la città successiva, e riposizionate alcune ore più tardi. Nessuno sarà quindi sorpreso di vedere un bel po' di gente stanca quando è tempo di iniziare il concerto. Quando la band sale sul palco, però, la forma dell'arena (e il fatto che ci siano persone anche dietro la band) fa sì che i braccialetti siano davvero meravigliosi. Il video nel digi tour pack vi da' un'idea di come siano.

blog157 01

Prima del concerto mi imbatto nel papà di Jonny che sta girovagando respirando l'atmosfera. Medito sul fatto che li ha probabilmente visti in posti più piccoli di questo. La prima volta che ha visto i Coldplay è stato alla Telford Warehouse, che è essenzialmente il fondo della stanza di un pub. Chissà cos'ha pensato quando il concerto ha preso quota stasera?

blog157 02

Devo dire che, durante i concerti dei festival, ero un po' preoccupato che il coro di Viva avrebbe messo in ombra tutto. I fan iniziavano a cantarlo prima che la band salisse sul palco e anche durante le pause durante il concerto. E' chiaro, però, che Charlie Brown diventerà uno dei punti più alti di questi concerti. Ho anche controllato Twitter tornando a casa e con piacere ho visto che qualcuno ha scritto che "Paradise sembra essere la canzone più fischiettata mentre le persone escono". Sembra che il nuovo album abbia portato un po' di magia con sè.

blog157 03

Così dalle arene passiamo a...un club che tiene 450 persone ovviamente!

La band sta facendo un concerto per Jo Whiley e BBC Radio 2 al Dingwalls di Camden. Sia Jo sia il posto sono stati fondamentali nei primi anni di vita della band, per cui si tratta di un giorno speciale. Il soundcheck è esilarante. Sembra che sia arrivata metà della BBC, e tutti si sono chiesti se ci sarebbe stato spazio per il pubblico più tardi.

blog157 04

Chris chiede scherzando se convenisse "controllare il B-stage adesso", prima di capire che il B-stage nell'attuale tour delle arene è molto più grande del palco su cui si trovano adesso.

blog157 05

blog157 06

La setlist viene leggermente modificata prima del concerto. Questa novità però, per qualche strano motivo, non percorre l'autostada delle informazioni che arrivano a me, e questo fa sì che la band salga sul palco e il mio angoletto con le tastiere sia nel completo caos e confusione. Per fortuna non si tratta di una diretta, per cui non è un grosso problema.

Cose che iniziano male, però, possono metterti di strano umore per il resto del concerto. Passo il resto dello spettacolo in modalità "sotto attacco", aspettando in continuazione la prossima visita ostile della fatina-delle-cazzate.

Sono portato a credere che sia stato uno schianto di concerto. Forse lo guarderà alla tv per vedere se è vero...

R42