Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #141

#42 e le prove delle nuove canzoni

blog141 01

Il fatto di trovarmi seduto in mezzo ad una pila di casse per trasportare strumenti mentre guardo verso il piano di Chris deve voler dire che le vacanze estive sono davvero finite.

Avevo avuto l'intenzione di andarmene in qualche posto carino per una o due settimane. Ad essere onesto, però, montare di nuovo su un aereo non era al primo posto della mia lista di cose da fare una volta arrivato a casa dopo la nostra missione "il giro del mondo in 13 giorni". Secondo i miei calcoli, un giro completo del pianeta in meno di due settimane ci ha dato una velocità media. Vuol dire che abbiamo viaggiato ad una velocità media di 80 miglia all'ora per l'intero viaggio. Non c'è da stupirsi che mi piacerebbe stare seduto ancora per un po'...

Tornare nella stanza delle prove dopo una pausa di quattro settimane, però, fa si che questo sembri il vero primo giorno di ritorno al lavoro. In realtà, mi sono mano mano abituato al ritorno durante l'ultima settimana. Sto preparando alcune nuove canzoni che saranno provate in questo periodo. Mancano pochissimi giorni al lancio di Paradise dallo studio al mondo, quindi imparare a come suonarla dal vivo è un 'sensible plan' per la band a questo punto.

Ho una relazione di amore e odio con le prove. Adoro l'idea di starmene seduto con tutte le attrezzature attorno senza la pressione di un concerto alle 9 di sera. E' un'opportunità di mettere in ordine alcune cose, esaminare il proprio scatolone di cose da fare e in generale di ordinare il proprio spazio prima che il caos da tour inizi. Questo almeno in teoria. In realtà si tratta sempre di o finire nuove canzoni, o fare grandi cambiamenti a quelle già esistenti. Dato che nel mio angolino devo mettere a posto la programmazione della tastiera, alla fine si rivela sempre come il periodo più incasinato per me.

Cercare di stare seduto di fronte al computer per allineare la sezione al violino di Davide Rossi e le battue di Will può essere un suicidio quando il resto delle persone fa le prove "One Two One Two" con il microfono, o alza e abbassa il volume degli amplificatori. Per questo motivo tendo a rimanere fino a tardi. In un'ora di lavoro in silenzio senza interruzioni di solito ottengo più risultati di mezza giornata senza essere quasi nemmeno in grado di sentire i miei stessi pensieri. Questo però non mi rende simpatico al ragazzo che se ne sta seduto aspettando di chiudere tutto.

Mi ricordo che in questo fase durante X&Y è stata la prima volta che ho sentito Fix You. Dan Green ed io eravamo stati in uno studio nella zona ovest di Londra per separare le multitracce e stavo guidando per tornare alla sala prove a lavorare. Mi sono bastati un paio di ascolti perchè la canzone si imprimesse nella mia mente. Anche solo al primo ascolto, il grado con cui le persone se ne sarebbero innamorate nel profondo era assolutamente ovvio.

Ho la stessa sensazione adesso con Up In Flames. E' immensa. L'ho sentita la prima volta quando i ragazzi stavano facendo il sound-check al concerto per iTunes. Pare che Chris l'avesse iniziata la notte prima, quindi in quel momento aveva meno di 24 ore. Era ipnotica nella sua semplicità, ma incredibilmente e dolorosamente meravigliosa. La versione finale non ha perso niente di tutto ciò ed è un capolavoro di riservatezza. Non è stata riempita con milioni di idee e abbellimenti. Ogni parte è lì semplicemente per aumentare l'impatto emotivo. Prevedo fiumi di lacrime in ogni parte del globo.

DLIBYH non potrebbe avere una direzione emotiva più diversa. E' quasi violentemente positiva e ottimista. Mi ricordo di aver messaggiato Phil durante le prove per Glastonbury quando hanno suonato per la prima volta Charlie Brown nella sua incarnazione live. Ero sbalordito da quanto immensa e tonificante sembrava. Faranno esplodere le mura domani quando la suoneranno...

Ah si, domani - la band arriva ad ora di pranzo per un giorno pieno di prove. Credo che farei meglio ad assicurarmi di essere pronto...

E così da una sala prove molto silenziosa e vuota, vi auguro buona notte.

R42