Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #12

#42 ci racconta una notte magica a Las Vegas

A San Josè è continuato il perfezionamento della setlist. I concerti a Los Angeles sono andati molto bene e il riscontro è stato per la maggior parte estremamente positivo. La band, tuttavia, non è di quelle che vanno avanti con il pilota automatico. Tutti sono molto contenti del concerto, ma la ricerca per il colpo del ko continua. Ecco perchè Politik viene tirata fuori dall'armadio e gli viene data una bella boccata d'aria. Anch'io non riuscivo a concepire di fare un concerto dei Coldplay senza questa canzone. E' veramente mostruosa dal vivo e stasera ovviamente non è l'eccezione. E' bellissimo averla di nuovo! Da dove sto durante il concerto sembra che questo sia stato davvero il primo concerto vero e proprio. Inevitabilmente, il mio responso su di esso si concentra soprattutto sul funzionamento o meno delle cose tecniche - e stasera è andato tutto liscio su questo fronte, una cosa molto gratificante visto che arriva così presto rispetto all'inizio del tour.

Appena saliamo in macchina per tornare a casa, la band discute di altri modi per migliorare il flusso e perfezionare la scaletta. Si tratta di piccoli subdoli cambiamenti, ma a questo punto, i miglioramenti possono solo basarsi su molti piccoli cambiamenti piuttosto che su singoli ma grandi. Un'altro concerto e poi due meritati giorni di pausa...

Arriviamo a Las Vegas e il tour manager Franksy trova il microfono in fondo all'aeroplano e da il benvenuto a tutti alla Elvis. Fuori dal finestrino, le macchine che ci vengono ad accogliere si sono moltiplicate in un vero e proprio corteo per  trasportare la squadra dei migliori di Los Angeles che ci hanno accompaganto per un sabato sera in allegria. Chris fa notare che guardarli là fuori sulla pista lo fa sentire come il presidente. E' quasi l'arrivo perfetto, rovinato solo dal piccolo dettaglio che la scala che hanno comprato per farci scendere è della misura sbagliata. Ci risediamo tutti mentre il tipo con la scala mobile torna indietro in cerca di una che vada bene.

Sembra sia stata una giornata difficile per il resto del gruppo. Quando arriviamo sento per caso qualcuno alla radio che dice "Devo andare a fare colazione". Dato che erano le 5 del pomeriggio quando siamo arrivati, mi pare si possa affermare senza problemi che qui è stato un giorno pieno di lavoro. Dopo aver smontato tutto a San Jose e dieci ore di viaggio, i camion sono arrivati qui solo alle undici di mattina, il che significa che hanno praticamente fatto dei miracoli per avere il concerto pronto in un tempo molto più breve di quello che di solito hanno a disposizione. Tanto di cappello ragazzi!

Anche se tutti siamo felici di essere qui, c'è un po' di preoccupazione pre-concerto. Il pubblico di Las Vegas può essere abbastanza difficile da impressionare. Sono pieni di altre opprtunità per divertirsi la sera - ma più che altro credo che a volte le persone possano rivelarsi soprattutto sovra-stimolate. Diciamoci la verità, qualsiasi città che riesca a far andare d'accordo hotel con montagne russe incorporate, vicino a piramidi, sfingi e navi pirata a grandezza naturale sicuramente non troverà un po' di luci scintillanti e un gruppo pop molto ispiratori.

Oppure si?

A quanto pare si! Il pubblico si dimostra completamente impazzito. Così tanto che passo gran parte della sera senza un'auricolare per sentire il suono del pubblico. Mi chiedo se sia il coro più forte fatto finora per Viva La Vida, o se è solo perchè non ci ho mai prestato molta attenzione prima. La mia domanda trova una risposta quando la canzone finisce e il pubblico semplicemente continua a cantare. Continuano a urlare il coro da soli ed è veramente magnifico. E' quella specie di coro da stadio che ho sentito solo in Sud America e in certe parti dell'Europa finora, invece ecco la "città difficile da impressionare" che ci da dentro! Inevitabilmente, l'entusiasmo del pubblico spinge la band ancora di più. Non voglio star qui durante tutto il tour a scrivere "è stato un gran concerto", ma stasera è stato davvero eccezionale, bisogna dirlo.

Ci vediamo fra pochi giorni...

R#42