Loading…
  • Roadie#42
eventiinbus2017

Roadie #42 - Blog #106

#42 e il rapper superstar

E' divertente. Stiamo per arrivare alla linea di fine, segno che dovremmo ormai procedere verso un finale calmo e tranquillo. Invece le cose sembrano essere più agitate che mai. Oggi a Glasgow Radio 1 registerà il concerto per una trasmissione del programma Live Lounge. Ciò significa arrivare prima e fare il soundcheck praticamente di tutte le canzoni (anche se solo la metà di una canzone sì e una no).

Si parla anche di Jay-Z che si unirà per cantare la sua parte in Lost, quindi sono occupato sotto al palco cercando di allungare il loop della batteria hip-hop di Will nella sezione intermedia. Ancora tre concerti da fare e ancora cambiamenti da apportare. Credo che tutto sarà apposto per domenica...

Dopo il soundcheck, c'è una piccola sessione acustica nel camerino da mandare in onda assieme al concerto. E' da un po' che non fanno qualcosa di simile, quindi ci sono un mucchio di roadie che cercano i capire cosa serve per far funzionare il tutto.

Alla fine si tratta di una cosa molto semplice. Mr. Champion passa un bel po' di tempo a modificare il suo shaker a forma di uovo perchè sembra troppo rumoroso per la canzone in questione. Due tovaglioli di carta bastano per smorzare l'acustica (assieme ad un asciugamano che avvolge il tamburello).

blog106_01

Quando mi intrufolo nelle registrazioni, stanno provano Shiver, un colpo di scena dal passato. Chris afferma che, "Siamo ormai al concerto centocinquanta e qualcosa e non abbiamo mai suonato questa canzone".

blog106_02

E' un inizio un po' coraggioso. Non solo non hanno suonato questa canzone da un sacco di tempo, ma è anche da tanto che non fatto un set acustico. All'inizio ci sono un sacco di risate nervose e di battute sull'essersi dimenticati come si suona. Arrivano alla fine pasticciando solo la parte finale. La risuonano con un altro finale che può essere modificato sopra il precedente.

blog106_03

Subito Chris suggerisce di provarla di nuovo. All'improvviso le cose vanno al loro posto ed è chiaro che questa volta è quella giusta. Le teste di tutti i presenti fanno un cenno affermativo e c'è il silenzio mentre la band suona. Finiscono ricevendo applausi dai presenti e Phil Harvey immediatamente suggerisce che deve tornare nella setlist dei concerti.

C'è un momento di silenzio da parte della band che è abbastanza eloquente da fare capire che è molto improbabile. Improvvisamente stiamo tutti ridendo e la cosa finisce là.

blog106_04

Passando ora al concerto, siamo di fronte ad un altro pubblico grande e rumoroso. Glasgow ha da lungo tempo la reputazione di avere un pubblico chiassoso e a buona ragione. Cantano dall'inizio e ci sono persone in spalla ad altre e tantissime bandiere.

blog106_05

Dunque si, Lost. Nella setlist c'è scritto che arriverà Jay-Z. Siamo ormai al secondo verso e non lo vedo ancora. Inizio a preoccuparmi che tutto andrà male. Con solo pochi altri secondi a disposizione, emerge dalla rampa del backstage e sale sul palco come se fosse il suo. Molto presto lo è.

L'altro bel ricordo è guardare le farfalle. Stasera, il calore degli abitanti di Glasgow fa si che, piuttosto che fluttuare verso il basso sulle teste delle persone, una buona parte delle farfalle volino verso l'alto nella calda brezza e oltre il tetto dello stadio. Sembra davvero come se ne fossero state liberate migliaia e se ne stessero volando via nel cielo.

Molto presto faremo lo stesso anche noi.

R#42