eventiinbus2017

Torna Top of The Pops con ospiti i Coldplay

Il famoso programma musicale inglese Top of The Pops torna per due speciali puntate durante le feste e anche i Coldplay saranno tra gli ospiti.

Il format musicale nato nel Regno Unito nel 1964 torna su BBC One per due speciali durante le feste.

A presentare le puntate, in onda il giorno di Natale e il 1 gennaio appunto in Inghilterra, saranno i conduttori Fearne Cotton e Reggie Yates.

Il format di Top of the Pops consiste nel presentare la classifica dei dischi più venduti della settimana facendone ascoltare le canzoni eseguite dagli artisti stessi, in playback o dal vivo, nello studio del programma. I musicisti soliti a esibirsi sono dunque quelli più in voga nel momento e sui piani alti delle classifiche discografiche.

I Coldplay si esibiranno nella puntata in onda alle 2 del pomeriggio (le 15 in Italia) del giorno di Natale, insieme ad artisti come Jess Glynne, Years & Years, Nick Jonas, James Bay, Omi, Ellie Goulding, LunchMoney Lewis, Jamie Lawson, Fleur East and Sigma e Rita Ora.

I due speciali, sembrerebbe, potrebbero essere solo un'anticipazione per il ritorno nel nuovo anno del famoso format, con uno stile e anche un nome completamente rinnovati.

Maggiori dettagli sulla partecipazione della band seguiranno non appena li avremo disponibili.

Benedetta

Anima vagante, in senso fisico e metaforico, nella vita mi innamoro di molte cose ogni giorno e non faccio niente se non mi appassiona. Nel 2002 la voce di un ragazzo con gli occhi blu in un video musicale su MTV mi fa pensare che forse, fino a quel momento, non avevo mai ascoltato musica in vita mia. Era Chris Martin che cantava "In My Place", erano i Coldplay. Tutto è iniziato così e dopo sono venute canzoni che ti rimescolano l’anima, concerti che sono diventati pezzi di cuore, dischi che conservo come reliquie, frasi scritte da portare sempre con sé. E adesso Coldplayzone, per me il coronamento di una passione che va avanti da anni e che mi piace condividere con chiunque voglia. A proposito: “Oh, what good is it to live with nothing left to give, forget but not forgive, not loving all you see” di “Swallowed in the sea” è una di quelle, una delle frasi che porto sempre con me.