eventiinbus2017

Circo Massimo: dopo i Rolling Stones arrivano i Coldplay?

Dopo il mega evento dei Rolling Stones, lo scorso anno, l'arena del Circo Massimo di Roma potrebbe accogliere i Coldplay a breve?

Per adesso si tratta solo di un rumour che sta rimbalzando sui maggiori siti di informazione da qualche minuto, ma la notizia ha iniziato a circolare: i Coldplay potrebbero sbarcare con un big show al Circo Massimo di Roma.

Negli articoli si legge infatti che il Comune di Roma sta al momento prendendo accordi con la band inglese per organizzare, dopo l'evento dell'anno scorso con i Rolling Stones, un nuovo "concertone" che vedrebbe protagonisti i Coldplay.

E' già la seconda volta, dopo il giugno scorso, che si vocifera di un arrivo della band al Circo Massimo.

Fugati però, pare, i dubbi sulla possibilità di assistere ad un concerto quest'anno. Nulla da fare. Ansa riporta infatti:

"Inizialmente si sperava in un loro concerto già quest'anno, ma nella loro tournée Roma non era annoverata, quindi si dovrà aspettare, probabilmente, l'estate 2016."

Il fatto che si parli di un tour che però non comprende Roma, lascia comunque presagire che ci sarà un tour già quest'anno?

Ancora non è dato sapere. Restiamo in attesa.

Benedetta

Anima vagante, in senso fisico e metaforico, nella vita mi innamoro di molte cose ogni giorno e non faccio niente se non mi appassiona. Nel 2002 la voce di un ragazzo con gli occhi blu in un video musicale su MTV mi fa pensare che forse, fino a quel momento, non avevo mai ascoltato musica in vita mia. Era Chris Martin che cantava "In My Place", erano i Coldplay. Tutto è iniziato così e dopo sono venute canzoni che ti rimescolano l’anima, concerti che sono diventati pezzi di cuore, dischi che conservo come reliquie, frasi scritte da portare sempre con sé. E adesso Coldplayzone, per me il coronamento di una passione che va avanti da anni e che mi piace condividere con chiunque voglia. A proposito: “Oh, what good is it to live with nothing left to give, forget but not forgive, not loving all you see” di “Swallowed in the sea” è una di quelle, una delle frasi che porto sempre con me.