eventiinbus2017

Chris. "Le nuove canzoni saranno orientate più sul suono della chitarra"

Sembra un ritorno alle origini, quello preannunciato da Chris Martin in un'intervista rilasciata in India.

Il microfono e le telecamere sono quelle dell'emittente indiana NDTV, che ha intervistato Chris a margine della partecipazione della band al Global Citizen Festival di Mumbai.

Il giornalista chiede: "Molte vostre canzoni sono basate sul suono del pianoforte, ma quelle a cui state lavorando si vocifera siano più incentrate sul suono della chitarra". " - risponde Chris - è una cosa piuttosto bilanciata". E poi, scherzando: "Dipende dal video: se nel video c'è un piano, allora suoniamo il piano, e viceversa".

Poi più serio: "E' un meccanismo piuttosto bilanciato, ma di recente sembra che l'ispirazione per le nuove canzoni ci sia arrivata più dalla chitarra, perciò questa è la risposta".

Non ci resta che aspettare, di sicuro ne vedremo delle belle!

Benedetta

Anima vagante, in senso fisico e metaforico, nella vita mi innamoro di molte cose ogni giorno e non faccio niente se non mi appassiona. Nel 2002 la voce di un ragazzo con gli occhi blu in un video musicale su MTV mi fa pensare che forse, fino a quel momento, non avevo mai ascoltato musica in vita mia. Era Chris Martin che cantava "In My Place", erano i Coldplay. Tutto è iniziato così e dopo sono venute canzoni che ti rimescolano l’anima, concerti che sono diventati pezzi di cuore, dischi che conservo come reliquie, frasi scritte da portare sempre con sé. E adesso Coldplayzone, per me il coronamento di una passione che va avanti da anni e che mi piace condividere con chiunque voglia. A proposito: “Oh, what good is it to live with nothing left to give, forget but not forgive, not loving all you see” di “Swallowed in the sea” è una di quelle, una delle frasi che porto sempre con me.